SARONNO –  Buoni presagi per il nuovo anno: domenica mattina il pallone è bruciato perfettamente sia alla celebrazione delle 10 sia a quella delle 11,30 e questo secondo l’usanza saronnese significa che i prossimi 12 mesi saranno decisamente positivi. Si tratta di una tradizione molto antica che la città degli amaretti e in particolare la parrocchia Prepositurale rinnova ogni anno per celebrare i due patroni della città. Domenica mattina l’ex prevosto Angelo Centemeri, che ha celebrato la messa festeggiando i suoi sessant’anni di sacerdozio, ha acceso il pallone di ovatta che simboleggia il martirio dei due santi patroni. L’ovatta è bruciata completamente, anche a quando ad accendere il pallone alla messa delle 11,30 è stato il prevosto Armando Cattaneo, e secondo la tradizione questo significa che i prossimi 12 mesi saranno positivi.

Ecco alcuni video della giornata

Il saluto di monsignor centemeri

L’omaggio dell’Amministrazione all’ex prevosto

2 Commenti

Comments are closed.