SARONNO – Ex Cantoni: vertice nel fine settimana sulla bonifica. A fare il punto della situazione comitati ed associazioni locali, con una lettera aperta al sindaco Alessandro Fagioli.

Venerdì 3 luglio si terrà la conferenza dei Servizi per la bonifica dell’aerea ex Cantoni. Si arriva a questa conferenza dopo i risultati delle indagini della Provincia, fortemente voluti dalla Commissione acqua del Comune, che mostrano con certezza che la contaminazione del pozzo Parini deriva da questa area.

Ci sono quindi tutti gli estremi per richiedere, da subito, la messa in sicurezza dell’area, unico intervento che può fermare la contaminazione e portare al recupero della piena potabilità del pozzo Parini. Questa richiesta era stata unanimemente sostenuta da tutta la Commissione acqua, maggioranza e minoranza. Dopo sei anni di indagini non c’è più tempo per ulteriori proroghe!

Lei capirà bene, in quanto responsabile diretto della salute dei cittadini saronnesi che la Sua presenza alla Conferenza dei Servizi non può essere delegata. Le chiediamo quindi, proprio per la rilevanza della questione, di partecipare direttamente e di sostenere in quella sede l’esigenza di una immediata messa in sicurezza. I comitati e le scriventi associazioni parteciperanno unicamente come uditrici alla conferenza e invieranno osservazioni scritte, che le alleghiamo, confidando che sia Sua volontà fare proprie.

Osservazioni che, come vedrà, riprendono aggiornandole, le posizioni espresse dalla Commissione acqua. Sulla base di queste osservazioni, i comitati e le associazioni firmatarie della presente chiedono un incontro preliminare alla conferenza, con la Sua persona, per meglio illustrarglieLe e per conoscere la Sua posizione in merito.

Comitato del saronnese per l’acqua bene comune
Comitato acqua Saronno
Ambiente Saronno – Circolo Legambiente
Uomo e territorio pronatura

01072015

6 Commenti

  1. ma scusate nei 5 anni passati VOI e la precedente giunta cosa avete fatto? e adesso dopo 15 giorni fate lettere aperte? ma per favore, basta

  2. vediamo cosa avrà da dire l’assessore competente (mai parola potrebbe essere usata malamente)

  3. Ripeto, come nel commento che mi è stato censurato. La commissione in questi anni ha speso 150000 €uro di fondi per effettuare le misurazioni, cui bisogna aggiungere il costo della commissione stessa.

  4. Vediamo quale era la parte che ha provocato la censura. Il Comune di Saronno dovrebbe chiedere il rimborso delle spese per le misurazioni se, come pare, la proprietà che sembra aver fatto in proprio una bonifica inefficace, negava ci fossero ancora inquinanti.

  5. Sarebbe poi il caso di far fare la bonifica, facendola pagare agli attuali proprietari, dal comune o dalla ASL. Ricordo che una volta bonificata si vuole costruire il supermercato della Cassina. Ovviamente si vogliono fare due lotti del terreno un primo da bonificare per costruire subito il Super ed incassare, per il resto si vuole fare con calma. Ovviamente inaccettabile. Si bonifichi tutto e poi dopo le verifiche si lottizzi pure.

Comments are closed.