SARONNO – Le coltivava sul davanzale senza farsi particolari problemi ma la loro presenza non è sfuggita polizia locale che stamattina ha sequestrato le 6 piante di marijuana che un 56enne saronnese stava coltivando da qualche mese.

Tutto è iniziato grazie allo spirito di osservazione di due agenti che hanno notato alcune piante decisamente sospette sul davanzale di un appartamento delle case popolari di via Don Minzoni al quartiere Matteotti. Stamattina gli agenti si sono presentati per un controllo: l’odore e la forma delle foglie non lasciavano dubbi, era marijuana. Una piccola coltivazione ma con 4 piatte (riunite di due vasi) che avevano già superato l’altezza di un metro ed un terzo contenitore in cui ne erano appena state piantumate altre due.

Il saronnese ha ammesso di voler utilizzare la sostanza stupefacente per uso personale del resto nell’abitazione, dove gli agenti hanno fatto un sopralluogo, non c’era nessuno strumento, ne bilancini ne triturafoglie che facessero pensare ad un’attività di spaccio. Così è scattata la denuncia a piede libero per il solo reato di coltivazione. Ovviamente i tre vasi sono stati sequestrati e saranno analizzi nei prossimi giorni.

01072015

9 Commenti

  1. Bravi, così sì che si combatte il crimine a Saronno! Non arrestando quelli che spacciano in stazione, o quelli che spaccano auto e vetrine per rubare, o quelli che aggrediscono ragazzini per prendergli smartphone e portafogli….arrestando un quasi 60enne che si fuma le canne! I cittadini ora si sentono più sicuri…

    • Ma i saronnesi non hanno niente di meglio da fare che lamentarsi?? Non va mai bene nulla?? C’è sempre altro a cui pensare? I pesci no, le piante no. Pensiamo ad altro! A cosa dovrebbero pensare l’amministrazione e le forze dell’ordine? Andiamo avanti così che la nostra città avrà un bel futuro!! Con questi cittadini…..

  2. eh si, a Veltroni bisognerebbe dare un premio perché ha individuato il benealtrismo italico. Poi se a coltivare sul balcone fosse stato un indiano o pakistano, i commenti sarebbero stati di tipo ben diverso…..

  3. Cioè, state criticando chi fa il proprio dovere applicando delle leggi senza peraltro esagerare (solo coltivazione senza reato di spaccio o altro)? Mi pare assurdo, allora nessun reato è da perseguire perché c’è la fame nel mondo che è un problema più serio? Dite la verità avete paura che trovino le piantine anche a casa vostra.

Comments are closed.