GERENZANO – Bruttissima avventura per una 29enne di Gerenzano: scippata da un marocchino è caduta a terra e riportato un trauma cranico ed altre lesioni, ed è finita all’ospedale con due costole incrinate. Ma il malvivente non l’ha fatta franca, è stato preso poco dopo dai carabinieri su indicazioni della sua stessa vittima, che mentre andava all’ospedale l’ha di nuovo casualmente incontrato.

carabinieri pattuglia (2)

E’ successo tutto a Gerenzano. Mentre, l’altro giorno attorno alle 13.30, la ragazza pedalava in via per Uboldo, tornando al lavoro dopo la pausa di metà giornata, è stata affiancata dal nordafricano, anche lui in bici. L’uomo ha tentato di prendere la borsetta, che era legata però al sellino posteriore. Ha dato alcuni strattoni ed a quel punto la donna ha perso l’equilibrio ed è caduta. Lo straniero è sceso dalla sua bici e con un oggetto affillato ha tagliato la cinghia del seggiolino e preso la borsetta, dentro pochi soldi ed effetti personali. Poi la fuga in bicicletta del malvivente mentre la gerenzanese è stata accompagnata da passanti a casa di parenti, abitanti lì vicino. Ha dato l’allarme ai carabinieri e poi con il marito, in auto, si è diretta all’ospedale di Saronno ma alle porte di Gerenzano ha visto il suo aggressori, in bici. Ne ha subito segnalato la posizione ai militari dell’Arma che sono arrivati e lo hanno fermato. E’ stato trovato con la refurtiva ed altri oggetti, anch’essi di sospetta provenienza furtiva. E’ stato denunciato per rapina impropria.

(foto archivio)

02072015

8 Commenti

  1. Bisogna mandare via tutti quelli che non hanno permesso ,non hanno fissa dimora , non hanno lavoro …………se vogliono rubare tornino in africa a rubare o spacciare………….altro che pagare 35 euro al giorno a chi arriva in Italia a sfruttare prima gli italiani e poi se riesce anche l’europa..è ora di finirla con questa sbagliata accoglienza di sinistra!!!!

  2. marocchino o italiano questo non è il problema ; il vero problema è che non andrà per lungo tempo in galera o peggio non ci andrà proprio ; trattandosi di straniero, foglio di via obbligatorio e a breve di nuovo all’opera, trattandosi di italiano tutte le attenuanti del caso

  3. sono il marito della donna.. questo delinquente è già a piede libero!
    cosa è servito inseguirlo e denunciarlo? nulla..comandano loro e fanno quel che vogliono!

Comments are closed.