SARONNO – Anche quest’anno, come i grandi teatri milanesi e nazionali, il “Giuditta Pasta” di via I maggio a Saronno è pronto per presentare prima dell’estate la prossima stagione, alla presenza del consiglio d’amministrazione, della direttrice artistica Anna Guri e del neoeletto sindaco di Saronno, Alessandro Fagioli.

08032015 madama butterfly teatro pasta ial laboratorio iannone (7)

Sarà un cartellone che soddisferà sicuramente il grande pubblico e stupirà anche gli addetti ai lavori. Proprio la sala saronnese – viene ricordato in un comunicato dell’ente – è stata scelta da un’importante produzione per provare e debuttare a gennaio 2016 con un nuovo spettacolo che vedrà protagonista uno degli attori italiani più affermati e acclamati al momento dal pubblico più giovane, guidato da una regista di esperienza pluridecennale. La stagione verrà aperta con un testo di Pirandello da un altro grande attore italiano che manca sul nostro palco da quasi dieci anni. Altre grandi sorprese saranno i debutti sul nostro palco di un notissimo musicista e di un cronista sportivo seguito da migliaia di fan alle loro prime esperienze col teatro”.

Per la rassegna dei comici alcuni grandi ritorni e delle novità già note al pubblico televisivo. La danza spazierà come sempre tra diversi generi: tango, classica, flamenco e contemporanea. Per opera e operetta sono stati scelti titoli della grande tradizione.

La presentazione ufficiale della nuova stagione è prevista mercoledì 8 luglio alle 18 negli spazi del teatro saronnese. Saranno presenti Domenico Mecca, presidente della Fondazione Giuditta Pasta; Patrizia Omati, Giuseppe Uboldi e Lanfranco Roviglio, membri del consiglio d’amministrazione della fondazione; Anna Guri, direttrice artistica; con il sindaco Fagioli e Lucia Castelli, assessore alla Cultura e all’Istruzione del Comune di Saronno.

03072015

5 Commenti

  1. ma la riduzione di 300000 dei costi a carico del comune permetteranno questi sogni?? La Castelli che dice??

  2. Ma fagioli non ha preso la parola per sottolineare il suo programma elettorale sul teatro (basta fondi al teatro)? No? Strano…

  3. C’è scritto che Fagioli sarà presente mercoledì alla presentazione della stagione, magari dirà qualcosa… tipo “bella questa stagione che presentiamo, ma dall’anno prossimo ve la scordate…” 😀

    • Io invece scommetto che succederà il contrario.
      Prenderà la parola e dirà: “tagli? io non ho mai parlato di tagli. Sono stato frainteso!”

  4. Giusto i tagli al teatro !
    Il teatro è la palestra delle menti, meglio ,per i politici, che le nostre menti si impigriscano ancora di più

Comments are closed.