ROVELLO PORRO – In occasione della Festa della Madonna del Carmine, festa patronale di Rovello Porro, la parrocchia intende ricordare gli anniversari significativi del Santuario a lei dedicato, gli anniversari sacerdotali e proporre due eventi culturali.

La settimana di festa, si aprirà sabato 11 luglio alle 21 con un concerto tenuto dall’associazione musicale “I solisti ambrosiani”. Sotto le volte del Santuario della Beata vergine del Carmine si eseguirà un concerto per coro e orchestra “Gloria” con musiche di Antonio Vivaldi. Tale concerto fa parte della rassegna musicale “Festival musica Sibrii 2015 e del “IV Festival di musica antica del Seprio”, con importanti patrocini, tra cui quello del Comune rovellese. Durante il concerto verrà effettuata una raccolta fondi a favore di Agres onlus (www.associazioneagres.com).

Un altro evento culturale di grande rilievo avrà luogo il giorno di vigilia della festa liturgica del Carmelo, mercoledì 15 luglio, dopo la messa delle 20.30 si terrà lo spettacolo “Una bambina di nome Maria” di Giampiero Pizzol con Laura Aguzzoni. Con la loro associazione culturale “Compagnia bella” di Forlì portano in scena, ormai da anni e con grande successo nazionale, vari generi teatrali tra cui quello sacro. Uno spettacolo adatto a bambini e ragazzi ed anche agli adulti, “un racconto antico come le favole, eppure vero come il pane, la terra, le stelle, concreto come la lana che filano e tessono le donne, come l’acqua che ancora oggi in tanti paesi si deve andare a prendere al pozzo o alla fontana, una vicenda viva come le colombe, le pecore, gli asini, i fiori, le piante che danno ombra e frutti, allegra come la musica, le danze, i giochi dei bambini fatti con cinque sassi e dei ritagli di tela. Una storia sospesa fra cielo e terra come un’altalena tra i rami di un albero. La protagonista è una bambina di oggi che rivive quei piccoli avvenimenti semplici e misteriosi”.

La festa poi prosegue con gli ormai tradizionali appuntamenti (pubblicati a giorni su www.facebook.com/chiesadirovello), ricordando il novantesimo di costruzione del Santuario e il ventesimo di consacrazione. Tra gli anniversari sacerdotali significativi: il sessantesimo di don Renato Banfi, monsignor Angelo Centemeri (ex prevosto di Saronno) e monsignor Attilio Cavalli; il cinquantesimo del rovellese don Luciano Premoli, parroco a San Giorgio su Legnano.

(foto: alcune immagini della festa dell’anno scorso)

07072015