SARONNO – Una secchiata di vernice bianca contro il bancomat ed una scritta a caratteri cubitali sulla vetrina della Deutsche bank di piazza Aviatori d’Italia: è il blitz anarchico messo a segno nella notte tra domenica e lunedì alle porte della zona a traffico limitato.

Quanto è scattato l’allarme in mattinata sono arrivati sul posto le forze dell’ordine: dal personale di vigilanza privato al militari della stazione cittadina. Sembrerebbe che ad agire siano state più persone. E’ stata lanciata una secchiata di vernice grigia contro il bancomat rendendolo inutilizzabile, coprendo tastiera e schermo, e poi è stata realizzata la scritta “Contro Merkel contro Tsipras aspettando l’insurrezione” con alcuni simboli anarchici.

Utili per risalire ai responsabili del blitz saranno le immagini della videosorveglienza dell’istituto di credito.

Non è la prima volta che l’istituto di credito viene preso di mira: lo spazio bancomat era stato tra quelli resi inutilizzabili durante il corteo contro lo sgombero del Telos che si è tenuto l’ottobre scorso.

Foto del nostro lettore Salvatore

 

13072015

25 Commenti

  1. Chissà cosa penseranno quelli di Tsipras ora 🙂
    Chi è causa del suo stesso mal..

  2. Contro Merkel, contro Tsipras, aspettavano l’insurrezione, si ritovarono con Alba Dorata.

  3. Ma bravi!!!!
    Mi unisco al commento di WindOfChanges … quelli di Tsipras saranno contenti.
    Non hanno bisogno del bancomat … la paghetta del papi basta e avanza …

  4. Che nobile eroico gesto…ora si che il mondo può dirsi un posto migliore, grazie…

  5. …anarchici? Ma va…quattro bimbi col moccio al naso che si annoiavano…tanto loro girano in bici e col PAJERO GRIGIO del papi…..

  6. Rivolta contro i simboli tedeschi, chissà perchè. Frau Merkel ha quasi fatto fallire la Grecia, voleva la loro uscita dall’€uro per cinque anni, il presidente Bundesbank litiga con Draghi e gli urla di non essere un fesso. Italia e Francia salvano la Grecia stamattina all’alba, ma pretendono 50 Miliardi di garanzie. Cosa aspettiamo a buttare fuori la Germania dall’€uro così il Marco si rivaluterebbe del 50% e loro sarebbero in crisi per i prossimi 10 anni?

    • pagheresti solo il 50% in più le merci tedesche: ma insieme alla Germania aggiungi tutti i paesi virtuosi del nord, alla fine fuori rimarrebbe Italia Spagna e forse Francia assieme alla bella compagnia della Grecia, guarda caso quelli che hanno i bilanci pubblici disastrati. Smettiamola di raccontare favole, per cortesia….
      E una volta tanto applicate le banali regole che usava vostra nonna per far quadrare i bilanci di casa, mai spendere più di quello che possiamo permetterci e mai dico mai fare debiti.

      • Signor direttore della Deutsche Bank forse lei non ha ancora capito la trappola dell’€uro così come è adesso, senza gli EuroBond si obbligano gli stati deboli a pagare interessi sui titoli di stato altissimi, la Grecia fino al 30% e poi le si spolpa come hanno fatto facendosi dare in pegno il porto del Pireo ed alcune isole. Da quando i geni come lei (ricorda la troika) hanno prestato soldi ai Greci imponendo loro misure di austerity assurde il PIL Greco è diminuito del 25% ed il loro debito è aumentato da pochi miliardi a 300 miliardi in 5 anni. Ricordi che dopo la Grecia toccherà a Spagna ed Italia. A proposito quando le due germanie si sono riunificate gli USA hanno preteso la cancellazione del debito (di guerra, ma anche politico) tedesco, a chi andavano quei soldi? La favoletta dei Tedeschi in regola non regge.

  7. Tutti commenti giusti, ma come mai adesso che é cambiato il sindaco, e ce ne é in carica uno che ha fatto della sicurezza il suo cavallo di battaglia vincente, NON CI SONO PIÚ LE SOLITE LITANIE SUL SINDACO CHE DEVE GARANTIRE LA SICUREZZA E SGOMBERARE IL TELOS?
    Siete tutti eroi a parole, siete uguali a tutti gli altri quando si tratta di governare e fare i fatti.

    • Il precedente ci ha messo 4 anni…vediamo l’attuale cosa farà ma vorrei solo rammentarti che ultima occupazione risale a due giorni…una bella camomilla e stai a vedere…

      • Mi sa che di camomille ne dovró prendere più di una perché il sindaco NON puó fare molto.
        É il prefetto che si deve occupare di queste cose: non poteva fare molto Porro prima, non puó fare molto Fagioli adesso.
        Ma avete fatto campagna elettorale con il mito del sindaco che fa giustizia, ora siete di fronte alla dura realtà.

        • Certo ma il prefetto deve essere anche “sollecitato”…i primi anni della giunta Porro siamo certi sia stato fatto?

          • si il prefetto è stato sollecitato ripetutamente, e non è intervenuto perché ha priorità in provincia assai più importanti dei Telos, tipo l’ordine pubblico, i furti e gli scippi nella ridente Varese, che batte Saronno di gran lunga (andate a vedere il degrado della stazione di Varese…e poi parlate di Saronno)

        • basta iniziare il gioco al massacro fatto con Porro e vediamo quanto dura Fagioli prima che la sua giunta si squagli, gli italiani ragionano non con il cervello ma con organi che sono sotto i polmoni e in molti casi appena appena sopra le cosce…

          • I saronmesi hanno votato/voluto centrodestra e mo’ per 5 anni se li tengono. Mi viene da pensare che tutti quelli che si lamentano, prima/adesso, è gente che non va a votare ma ama criticare.

    • risolto tutto in stazione (ops, cosa vuoi che siano le biciclette rubate e lo spaccio continuo), niente più scippi (tranne la signora che si ostina a mettersi la collanina andando al cimitero, ma che stupida).Stranamente anche i giornali non riportano più queste notizie….magari erano create ad arte prima??? o c’è il silenzio stampa adesso al grido tutto va bene madama la marchesa??

  8. Le vostre manifestazione di dissenso sono all età della pietra,o megloo di batura infantile. A livello pedagogico vi spiego che i danni li pagheranno i correntisti e non l uomo nero banca .

  9. Ennesima dimostrazione del l’idiozia dei Telos…e dell’immobilismo del sindaco e della Lega Nord…bravi solo a parole…poi non fanno niente peggio degli altri

  10. Lega Nord ce l’ha duro in campagna elettorale, si ammoscia quando va al governo come sempre, con Salvini come con Bossi.

Comments are closed.