SARONNO – Dal campo saronnese di via Ungaretti agli Stati Uniti d’America: domenica la presentazione nella città degli amaretti del “baseball per non vedenti”, nel corso di questa settimana i tecnici di questo sport voleranno negli Usa per farlo conoscere anche oltre Oceano.

“Sembra incredibile, ma in America ancora non c’è – dicono i responsabili della selezione vista all’opera al centro sportivo di Saronno nel pomeriggio domenicale – Negli Usa si gioca un “beep baseball” che d’altra parte non assomiglia molto al vero baseball. E invece quello nato in Italia ed esportato già in alcuni Paesi europei come Germania e Francia, al tradizionale batti e corri assomiglia parecchio. Tanto da poter ambire ad un posto nelle para-olimpiadi.

A margine del torneo giovanile di softball “Bianchi” si è dunque tenuta anche l’esibizione di una partita di baseball per non vedenti, in campo due selezioni con alcuni dei migliori atleti italiani. Occasione per pubblizzarlo anche con gli ospiti olandesi, presenti alla kermesse,”presto – hanno assicurato gli allenatori italiani – andremo anche in Olanda per farci ambasciatori di questo sport”. Al contempo anche un appello in chiave locale,”chi voglia praticare il baseball non vedenti si faccia avanti!”

Soddisfattissimo il presidente del Sc Saronno, Piero Bonetti:“Mi fa molto piacere che il nostro torneo sia stato occasione per propagandare questo sport!”

 

13072015