SARONNO – Emergono i primi particolari sullo sgombero realizzato questa mattina alle 6 nella nuova sede del centro sociale Telos in via Gorizia. I capannoni dell’ex macello erano stati occupati lo scorso 10 luglio pronti dopo un anno di eventi itineranti a dare una nuova sede al centro sociale attivo in città ormai da un decennio.

Secondo quanto raccontato dagli stessi attivisti su Facebook durante il blitz delle forze dell’ordine, polizia di stato e carabinieri con il supporto logistico della polizia locale, alcuni giovani sarebbero riusciti a salire sul tetto. Sarebbero stati fatti scendere, mentre facevano “resistenza passiva” dagli uomini della Digos. Sul posto per garantire la sicurezza anche una squadra di pompieri.

Molti giovani si sono radunati all’esterno dalla struttura ed hanno tentato di bloccare il traffico in via Parma attraversando più volte l’arteria armati di striscione. Gli ultimi manifestanti hanno lasciato via Gorizia intorno alle 9 mentre all’interno dei capannoni erano già iniziati i lavori per bloccare gli accessi alla struttura. Si tratta, infatti, di capannoni di proprietà privata inutilizzati ormai da diversi anni. Tanto che erano già stato oggetto di un’occupazione nel marzo scorso. 

 

28 Commenti

  1. Ottimo. Ora lo stabile può tornare al degrado che piace tanto alle amministrazioni sia di destra che di sinistra.
    Piuttosto era meglio lasciarci quelli del TeLOS. Almeno facevano le pulizie e mandavano via gli spacciatori (chi abita in zona lo sa).

    • Eh sì, basta vedere le foto pubblicate da IlSaronno per constatare l’elevato livello di pulizia e le sopraffine condizione igieniche dello stabile e delle aree limitrofe… Che coraggio, è proprio vero che spesso e volentieri è meglio stare zitti e sembrare “distratti”, che parlare e togliere ogni dubbio.

      • Quelle sono le foto dopo lo sgombero.
        Durante lo sgombero la polizia ha gettato varie cose situate all’interno della casa all’esterno, per svolgere lo sgombero e per perquisire lo stabile. La spazzatura ugualmente è stata sparsa nel momento dello sgombero.

    • “Almeno facevano le pulizie e mandavano via gli spacciatori”: si vede dalle foto che pulizia!

    • se il tuo concetto di pulizia è quello di scrivere sui muri e gettare bottiglie e materassini per terra mi sa che è da rivedere….

    • Sì, sì. …… Vedendo le foto, parlare di pulizie mi sembra esagerato. Sugli spacciatori..

    • Spacciatori non saprei, non abito in zona ma guardando le foto e gli imbrattamenti la cosa delle pulizie non mi torna…un vero porcile!

    • Ben detto, mi chiedo perché questa amministrazione comunale virile e muscolare non obblighi i proprietari di queste sconcezze a ristrutturare gli immobili entro un anno per garantirne il decoro sventando il solito giochetto di aspettare il crollo per speculare sui volumi.
      Una bella ordinanza tipo: se non li ristrutturate dignitosamente vi caveremo il sangue con le multe che vi daremo ci pagheremo tutte le radio per i “vigili urbani” e anche,ben più importante, i soldi per il teatro.
      Dai Amministrazione Leghista vi sfido, considerati tutti i miracoli che avete combinato da quando esistete buttatevi 😉

    • Guardi che veramente anche con le amministrazioni precedenti, quando c’era la denuncia del proprietario privato dell’immobile, le forze dell’ordine hanno provveduto allo sgombero. Se non c’è denuncia invece…

      • esiste una nuova letteratura, in cui Fagioli fa persino i miracoli.Trasforma l’acqua dell’ampolla del Po in vino

  2. Era ora… 7 in questura? A fare l’aperitivo. .. oggi stesso saranno in giro rompere qualcos’altro.
    Ma arriverà il momento in cui pagheranno per quanto fanno?

  3. Scusate, ma come fate a vedere dalle foto che era un porcile? Io sono passata da fuori perché incuriosita dalla nuova occupazione dei telos e ho visto ragazzi darsi da fare per sistemare. Lo spazio mi è sembrato gigante ma le uniche foto che ci sono riprendono solo piccole parti, probabilmente le più sporche. Ma poi secondo voi lo spazio è un porcile perché i telos ci vivono da due settimane o perché era abbandonato da decine di anni?? Ho letto da qualche parte che qualcuno scriveva che gli occupanti hanno devastato le porte e altre cose. io sono una cittadina che abita in zona, esattamente poco oltre la Decathlon, davanti a quello stabile ci passo da anni tutti i giorni per andare a lavoro. A me è sempre sembrato molto ma molto più degradato di come era al momento dello sgombero!!! E non stento a credere che fosse un porcile perché nello stato degradante di abbandono in cui era non bastavano due settimane per siatemarlo. Voi invece su che basi ci esprimete? Sulla visione di due foto che non fanno vedere nulla dello spazio?? Giusto per capire è!!! Perché sembra che tutti abbiate una marea di opinioni interessanti ma non si capisce da dove vengono!!!!

    • Smi scusi Carla, sulla sporcizia potrebbe anche non avere torto (anche se quei materassini sembrano freschi freschi) ma sui muri esterni ed interni imbrattati?? Li ripuliranno loro?? Mi pare che la sua difesa non sia obiettiva…saluti

  4. sono stati sgomberati e dalle foto si vede bene cosa hanno lasciato, bottiglie, vetri, cartacce, sacchetti….lerciume vario
    quindi è inutile che dicono che l’area è dismessa e loro hanno pulito perchè primo non hanno pulito un caiser secondo l’occupazione era abusiva quindi chissenefrega se pulivano non spettava a loro….
    e già ho dovuto sopportare lo schifo che lasciavano in via Varese alla ex Alfa….non si riusciva neanche a passare dovevi fare lo slalom tra le bottiglie di birra vuote per andare al cimitero….

  5. ma di che cosa state discutendo !?!
    lo sgombero è avvenuto perché hanno occupato una proprietà punto.
    Non perché facevano male le pulizie, perché la nuova giunta è della Lega o perché la Comi è bella.
    Basta pubblicare una foto e due righe su qualsiasi argomento che si scatenano i soliti Anonimi in teorie fantasiose a difesa dell’indifendibile o attaccando l’inattaccabile… un minestrone di minch…. terrificante.

  6. Io penso che il proprietario, se avesse un po’ di amor proprio, amore per il pulito, Saronno e saronnesi, avrebbe già provveduto all’abbattimento e recinzione. La stessa cosa vale per le altre realtà in Saronno. Certamente io avrei operato abbattendo la vecchia costruzione e recintando, anche a costo di sacrifici economici. Chi paga il costo dell’intervento delle forze dell’ordine?

  7. …però anche questi immobiliaristi privati hanno il dovere di tenere in modo decente e non pericoloso le loro proprietà…a questa stregua, per cosa le tengono a fare? Dopo un certo numero di anni gli edifici fatiscenti dovrebbero essere alienati per legge a chi ne sa fare miglior uso, oppure essere drasticamente rasi al suolo, e sostituiti con prati e alberi, a meno che non siano ruderi di interesse storico ed artistico.

  8. Il Codice Civile tratta negli articoli a partire dal n° 1158 il tema dell’USUCAPIONE. Scopo del legislatore (espressione della cultura e della volontà del popolo che esso rappresenta) è di fare in modo che beni mobili ed immobili, inclusi i fabbricati, vengano USATI piuttosto che ABBANDONATI. Diffusissima quando i nostri progenitori erano per la maggior parte agricoltori, garantiva che i terreni fossero sempre coltivati, nonostante l’eventuale perdurante disinteresse dei proprietari. Addirittura (fonte wikipedia) l’antecedente storico dell’usucapione è rappresentato dall’antico usus, istituto di diritto romano disciplinato già dalla Legge delle XII tavole. Esso consisteva nell’esercizio concreto di un potere, che perdurando per un biennio o per un singolo anno portava all’acquisto definitivo del potere stesso. Queste, che piaccia o meno, sono le nostre radici.

  9. Grazie alla Guardia di Finanza che oggi, col furgone blindate, e senza stato di emergenza (era finito tutto) mi ha tagliato la strada facendomi quasi cadere dalla moto!!!

Comments are closed.