SARONNO – Il prossimo anno accademico saranno 300 gli studenti dell’Aimo l’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica che da quattro anni ha sede a Saronno nel palazzo dell’Insubria.

Nel mese di luglio si sono conclusi gli esami clinici che gli studenti degli ultimi anni dei corsi full time e part time hanno sostenuto di fronte alla commissione del British College of Osteopathic Medicine di Londra, presieduta da Manoj Metha.

Una sessione di esami che ha dato molta soddisfazione al direttore, al preside e ai docenti per l’elevato livello di preparazione raggiunto dagli allievi, che hanno ricevuto i complimenti del docente ospite del prestigioso college inglese, Manoj Metha, ancora una volta piacevolmente colpito dalla “accurata preparazione teorico-pratica degli studenti che in sede di esame, anche quest’anno, hanno dimostrato di aver acquisito competenze e abilità al pari dei colleghi provenienti dai migliori istituti europei di osteopatia”.

Anche quest’anno si sono intensificati gli scambi con istituti di osteopatia esteri: l’accademia di Saronno ha ospitato un gruppo di studenti provenienti dall’ Institut des Hautes Etudes d’Ostéopathie di Nantes, Francia, dove sono stati ospitati alcuni studenti saronnesi per svolgere un tirocinio osservazionale. Un secondo gruppo di studenti dell’Accademia di osteopatia di Saronno ha svolto il proprio tirocinio osservazionale a Londra.

Anche gli scambi periodici con alcune delle più significative esperienze formative europee in ambito osteopatico, fanno dell’Accademia saronnese uno degli istituti italiani più qualificati nella formazione osteopatica. Un riconoscimento premiato dal crescente numero di iscritti ai corsi AIMO, che dal prossimo anno scolastico (2015-2016) raggiungeranno le 300 unità.

22082015