SARONNO – Resterà esposta fino ad ottobre, “la galleria d’arte” di Container Lab, un progetto allestito in 12 città italiane tra cui Saronno.

Nel mese di maggio, suscitando non poca curiosità, è stato posizionato il container con le opere di 12 artisti italiani contemporanei che affrontano il tema “ Nutrire il pianeta”.

“L’evento è organizzato in collaborazione con Expo – spiega l’ideatore Valerio Lombardo – per creare una grande vetrina in cui mostrare l’arte italiana ad un numero considerevole di cittadini italiani e stranieri, portando direttamente le opere nelle piazze. L’intento principe è stato quello di sottrarre l’arte all’istituzionalità di certe sedi espositive, per avvicinarla alla gente, affinché il pubblico non percepisca filtri tra sé ed i maestri che esporranno, perché poter godere della visita ad una mostra possa divenire un’avventura quotidiana, alla portata di chiunque, un intermezzo piacevole, pur in grado di suscitare riflessioni, fra le varie attività delle nostre intense giornate”.

Nel cointaner saronnese sono esposte opere di Milo, Tiziana Vanetti, Luca Bonfanti, Togo, Cannaò, Ester Maria Negretti, Renato Natale Chiesa, Italo Maezzi, Diego Racconi, Gep, Giancarlo Montuschi e Mario De Leo che hanno declinato il tema di Expo “Nutrire il Pianeta. Energia per la vita”, secondo la propria sensibilità ed il proprio peculiare stile pittorico.

“Ne è nata – continua Lombardo – una festa di colori e di creatività. Non saranno semplicemente gallerie outdoor, ma veri e propri “luoghi d’incontro sociale”, all’interno dei quali si promuoveranno diverse manifestazioni, artistico e culturali”. Alla chiusura di Expo, i container, compreso quello saronnese, saranno utilizzati per costruire un museo con il supporto del designer Giulio Padovani.

23082015

2 Commenti

Comments are closed.