SARONNO – Prima uscita stagionale della Saronno Robur e mercoledì sera è stato subito tempo di derby al centro sportivo “Monsignor Ugo Ronchi” di via Colombo, per l’amichevole con la Pro Juventute di Uboldo. Saronnesi appena saliti in Prima categoria per effetto della fusione estiva con il Marnate Nizzolina e uboldesi promossi in Seconda categoria: alla fine il risultato è stato di 1-1. Benchè ancora alle prime battute della preparazione, entrambe le squadre si sono ben disimpegnate, qualche riscontro positivo in prospettiva non è mancato. Per i roburini anche l’occasione di fare “ruotare” sul campo i molti giovani della juniores.

Soddisfatto, alla fine, il tecnico saronnese Antonio Leo:”Ho visto i ragazzi già concentrati e con molta voglia di fare e di lottare, ed è questo l’elemento più importante”. Il Saronno Robur fa il bis già giovedì sera per il primo incontro di Coppa Lombardia, alla 20.30 a Solaro contro i locali della Universal.

(foto: alcuni momenti dell’amichevole con la Pro Juventute)

27082015

6 Commenti

  1. Si questa è davvero bella. Si permette alla Robur di usare le maglie con lo stemma dell’FBC Saronno ora di proprietà del comune, e di scimmiottare completamente lo stemma originalem mentre ad altre squadre tra l’altro a chi ora si chiama FBC Saronno, viene impedito ??????

    Sveglia Fagioli!

  2. Come mai non giocano allo stadio di via Biffi visto che han tanto stretto i pugni per gridare che ce l han solo loro e tenerselo solo loro?!?

  3. Ridicoli….e meno male che non avevano le maglie del Marnate. Aaaahhhh!!!!

    Quindi, se ragioniamo al contrario, l’FBC Saronno dovrebbe mettere le maglie della Robur.
    AAAhhhh!!!

  4. leggendo i commenti son sempre più certo che la rovina del calcio, sin dai settori dilettanti e giovanili, sono certi tifosi che non avendo un ..zzo di meglio da fare stanno a guardare queste ca…te per creare “conflitti stellari”.
    Spero che il Sindaco si occupi di affari ben più seri e che lasci a qualcuno di voi decidere se è più forte la squadra di don Camillo o quella di Peppone!

Comments are closed.