SARONNO – Anche l’amico del “Re Scorpione” è finito in manette; i carabinieri di Saronno sono andati a prenderlo a Venezia, dove aveva trovato “rifugio”. Lo straniero – 25enne – era da qualche tempo ricercato, e comunque si era reso latitante: da queste parti non c’era più da qualche tempo, si era infatti trasferito in Veneto.

carabinieri notte stazione

Secondo i militari del capitano Giuseppe Regina non ci sono dubbi: faceva parte del terzetto che la notte del 5 marzo scorso, alle 23, aveva aggredito un ciclista nei pressi della stazione centrale di Trenord in piazza Cadorna a Saronno. Il passante, un 40enne saronnese, era stato trasciato nel sottopasso verso i binari, davanti alla fermata taxi, preso a sganassoni e derunato di telefonino e bicicletta. Il poveretto era finito in ospedale con il setto nasale rotto e lesioni al timpano dell’orecchio destro. Le indagini hanno portato alla identificazione dei responsabili, ultimo della serie a finire in manette era stato “Re Scorpione”, così soprannominato per un vistoso tatuaggio sul collo. All’appello mancava soltant il 25enne, letteralmente scomparso dalla zona. Le indagini sono andate avanti, si è saputo che s’era trasferito a Venezia e lì i militari lo hanno catturato. A questo punto tutti i responsabili dell’episodio – comune denominatore la cittadinanza tunisina e la circostanza di trovarsi in Italia senza permesso di soggiorno, occupazione e fissa dimora, sono stati assicurati alla giustizia.

27082015

8 Commenti

  1. Ma adesso che li hanno “sgominati” che cosa gli faranno?
    Impiccagione sulla pubblica piazza o medaglia?
    Povera Italia.

  2. L’ennesimo GRAZIE alle FdO e al loro lavoro.
    Sperando che anche questa volta non venga tutto vanificato e ridicolizzato dalle nostre povere leggi scritte da poveri politicanti.

  3. a volte quasi vorrei che mi infastidissero quando passo in stazione…solo per mandarne un paio all’ospedale…almeno in prima battuta…

    • siamo in due… ma quelli grossi non li infastidiscono… fra poco potremmo fare il contrario…noi ”infastidire” loro

  4. GRAZIE AI CARABINIERI ! MA CI SARA’ IL SOLITO GIUDICE CHE
    LI METTERA’ IN LIBERTA’ ! ESPULSIONE IMMEDIATA AL LORO PAESE…….PURTROPPO A DIFFERANZA DI ALTRE NAZIONI NOI ABBIAMO IL PD E IL VATICANO ………….

Comments are closed.