LAZZATE – In 400 in piazza a Lazzate per dire no all’ipotesi che la prima tendopoli per profughi nella zona fra Saronno e vicina Brianza sorga proprio in paese. Ipotesi ventilata dalle autorità e che ha subito portato alla mobilitazione di Lega Nord e cittadini, che hanno ribadito la loro contrarietà nel corso della diretta televisiva di ieri sera, mercoledì, su Rete 4.

“Non molliamo di un centimetro”, questo uno dei tanti striscioni esposti sotto i riflettori del programma di prima serata, “Dalla vostra parte”.”Una tendopoli in piazza Mercato, a due passi dalle case? Noi diciamo no, e siamo amareggiati che nessuno abbia neppure interpellato sindaco o amministrazione su un tema così importante, l’abbiamo saputo praticamente per caso” il commento dei politici locali, fra essi l’assessore alla Sicurezza, Andrea Monti che ha ribadito il totale dissenso della locale municipalità. Una manifestazione di protesta sulla emergenza profughi è prevista domenica a Tradate, organizzata da Forza Nuova.

(nelle foto di Edio Bison, alcuni momenti della serata sotto i riflettori di Rete 4)

03092015

2 Commenti

  1. una follia e’ accogliere tutti!! ok a chi ha diritto cioe’ quelli che scappan dalla guerra ma gli altri..ci sara’ un limite.. o no?
    Bisognerebbe aiutare chi rimane e combatte per il proprio Paese , tutti impietositi dalla foto del povero bimbo ma hai bambini usati come autobombe per addestrarsi dall’ isis non ci pensa nessuno? alle donne stuprate arse vive ,uomini decapitati ecc a nessuno interessa? A qualcuno interessa che la guerra continui .. comunque i tedeschi e gli inglesi prendono solo i Siriani NON mezza Africa e Asia.E poi io non capisco chi paga?

Comments are closed.