wpid-wp-1441797846832.jpegUBOLDO – “Meglio dormire per strada che nel campo in cui siamo adesso”. Così stamattina 10 profughi pakistani ospitati alla Cascina Regusella hanno iniziato il loro sciopero. Sono usciti dal centro con i sacchetti di plastica in cui tengono i loro effetti personali e si sono seduti sulla stretta banchina di via Regusella e si rifiutano di rientrare.

Una protesta pacifica ma ferma:” il cibo è per noi indigesto sempre solo riso che no digeriamo. La sistemazione è così scomoda che sarebbe meglio stare a terra”.
La richiesta è quella di un trasferimento o di una miglior sistemazione nella location uboldese.

La protesta è limitata al gruppo di 10 pakistani arrivati dalla Libia nel mese di luglio. Al momento l’intenzione è quella di continuare il presidio. Sul posto hanno effettuato un sopralluogo anche i carabinieri della stazione cittadina. Non si registrano ripercussioni sulla viabilità anche perché il centro si trova in una zona molto defilata.

33 Commenti

  1. “sigeriamo” voce del verbo “sigerare” o “sigerire”? Comunque direi neologismo.

    • Grazie della segnalazione! Errore corretto! Meno male che ci sono i nostri attentissimi lettori. Grazie ancora!Sara

  2. Qualche foto della sistemazione non c’è?
    Almeno sapremo se i 35 euro al giorno che ci costano sono ben spesi oppure no.

  3. Sono pakistani, ed il Pakistan non è in guerra. Erano in Libia per motivi economici e non è più sicuro starci. Non pare sia molto complicato decidere se possano avere asilo (eufemismo); non vedo perché non possano essere invitati a tornare nel loro Paese di origine o esservi accompagnati.

  4. signorina Sara corregga la dicitura PROFUGHI con richiedenti asilo: in pakistan non c’è la guerra! già ci sono i politici a fare confusione sul tema e sull’italiano..

  5. QUINDI operazione Uboldo/profughi,.,,,meta’ erano scappati prima di arrivare dileguandosi alla sosta del pulmino, gli altri vogliono scappare dopo essere arrivati!!!!!!!!!!!!ahahahaha ci sarebbe da morire dal ridere se non costasse soldi e tempo dei contribuenti e di tutti gli addetti,, complimentoni alla giunta e a tutti voi!!!!!!di questo passo anche gli uboldesi vorranno andarsene.
    Spendete il tempo per gli italiani e i vostri compaesani prima di fare i caritatevoli a spese degli altri !

  6. In Pakistan non c’è la guerra?

    In Pakistan ci sono continue violenze ai danni delle minoranze cristiane (quelle per cui in teoria si stracciano le vesti anche i leghisti), di alcune minoranze sunnite, per ragioni anche etniche. Ricordate le donne cristiane bruciate vive con l’accusa di aver strappato un Corano?

    Magari 9 su 10 non hanno diritto a restare, ma non è motivo di fare sarcasmo, considerando i rischi a cui le minoranze sono sottoposte

    L’unico commento che condivido è quello che chiede di chiamarli richiedenti asilo e non profughi: hanno diritto a stare perché la Legge internazionale e italiana prevede di accertare se hanno diritto. Quindi non sono profughi o clandestini, ma richiedenti asilo in attesa di commissione

    • Le violenze ci sono ovunque, per esempio a Napoli in pochi giorni parecchi morti in sparatorie, che fanno i Napoletani, chiedono asilo politico agli svizzeri?

      • La strage di Peshawar con 145 morti (dicembre 2014) è secondo te pari a una sparatoria tra clan rivali?

        • In Italia nel 2013 ci sono stati 505 omicidi, nel 2014 invece 435 (vedi sito ministero interno), ci consideriamo in guerra con noi stessi? Dove andiamo?
          Il Pakistan è grande quasi il triplo dell’Italia, se in qualche zona ci sono problemi si potrebbero spostare in altre all’interno del paese stesso.
          Inoltre chi lo dice che questi dieci scappano dalle persecuzioni? Sono solo uomini, ne donne ne bambini.
          Probabilmente stanno solo cercando un modo per guadagnare soldi che noi non possiamo dare loro.

  7. Profughi? In Pakistan mica c’è la guerra. Io li chiamerei immigrati irregolari e se non rispettano le regole di immigrazione, che penso richiedano di dimostrare di potersi sostenere e di avere una sistemazione (casa in affitto o di proprietà). Se non fosse così cosa si aspetta a rimpatriarli?

  8. Tra profughi, clandestini, richiedenti asilo, aventi diritto ecc. non si capisce più nulla. I nostri governati navigano a fari spenti senza capirci un emerito c….
    “Hanno iniziato il loro sciopero” … ma da che cosa ?!?

  9. richiedenti un caxxo, questi sono clandestini belli e buoni……ditemi che guerra c’è in Pakistan…..il richiedente asilo e poi rifugiato politico è tale se esiste una guerra VERA al loro paese……piantatela di sostenere le false tesi imbonitrici di Renzo e Alfano, questi NON devono stare qui vanno rimpatriati subito!!!!

    • Il Pakistan è pieno di aree a rischio, c’è Al Qaida, ci sono minoranze cristiane perseguitate e a rischio (non era la Lega la paladina dei cristiani perseguitati?), solo nell’inverno scorso c’è stato un attacco terroristico con 145 morti…

      • SI SI SI,,,,,anche qui in italia abbiamo un sacco di aree a rischio, vedi stazione a saronno, varese ,cislago,(dove mi hanno fregato due biciclette in due giorni proprio questi geni e queste risorse boldriniane) abbiamo i boschi di uboldo stracolmi di spacciatori, mi risulta molti dei quali non italiani, , oltre ad avere personaggi pericolosi al governo.Abbiamo avuto anche noi il terrorismo con stragi (o queste non contano?)allora via tutti gambe in spalla …. Vedi ognuno avrebbe delle giustificazioni per andarsene dal proprio paese, ma tutti qui non ci stiamo a meno di non essere disposti a condividere il benessere che ci siamo guadagnati riducendo drasticamente il nostro benessere, ma tu sei proprio pronto a condividerlo con altri,, si si tutti a parole sono bravi vero?il nostro benessere non ce lo hanno regalato ma ce lo siamo guadagnati lavorando una vita facendo guerre (mi nonno ha fatto la grande guerra a 17 anni con medaglia al valore ) e si e’ , costruito un futuro spaccandosi la schiena e combattendo oltre a lavorare una vita per pagare le tasse a quelli che adesso le usano per nutrire degli estranei, a discapito degli italiani ,non e’ scappato in Islanda per mangiare a scrocco a spese d’altri. si sa fa piu’ tenerezza e fa piu tendenza fare carita’ a uno di colore che a un povero italiano no?

  10. Sarebbe bello vedere la sistemazione definita scomoda e interessante sapere la loro opinione circa i pasti serviti nelle nostre mense scolastiche. In Pakistan inoltre non mi risulta ci siano guerre. Gente che minaccia i genitori se fanno vaccinare i bambini si, ma guerre direi di no.

  11. Interrogare la Cooperativa che si occupa di loro per approfondire la notizia era troppo complicato?

  12. Pensate cosa saranno capaci di chiedere e fare quando noi saremo diventati la minoranza!

  13. Basta riso o ora solo spaghi, penne, tortiglioni, bucatini, bavette, tagliatelle, rigatoni, fusilli,linguine, sedani, vermicelli, maccaroni, farfalle , ditaloni, paccheri…o vermicelli…pak bon appetit

  14. Ho passato la mia infanzia in quella che definiscono “cascina” ma che in realta’ sono 3 villette a schiera con piano terra e primo piano (120 mq x unita’).
    Davanti c’e un enorme portico circondato da un giardino piantumato e,al centro di questo una enorme scultura concettuale in marmo opera di un famoso scultore giapponese.
    Dietro,veranda e orto di proprieta’ con annessa serra e box per cani.
    Direi che sistemazione proprio disagevole non deve essere.

  15. Mi sembra che stanno esagerando questi hanno un lavoro per scioperare? Perchè non costruirgli un resort 5 stelle dotato di piscina con bagnino ristorante con servitù garage con parco auto ben fornito e magari discoteca e pub. 😤😤😤😤😤😤😤

  16. Questa protesta fa emergere un dato ancora più allarmante.
    Le autorità preposte dovrebbero verificare le condizioni igienico-sanitarie dei luoghi adibiti a dimora dei profughi-asilanti e verificare le fatture pagate per sostenere i costi da parte della cooperativa gestore del servizio.
    Se i letti sono scomodi e si mangia solo riso, forse il bilancio della cooperativa sarà in attivo.
    Mi spiego meglio: 35 euro al giorno per profugo incassati.
    Se per i pasti si spendono 3 euro invece di 10, a fine mese … 7 euro di risparmio x 10 profughi x 30 giorni = 2.100 euro risparmiati.
    Questi soldi tornano allo stato o restano in tasca alla Coop???

  17. Quello che nn fa digerire il riso è il suo stesso amido, quindi va lavato prima della cottura. ….ma vergognatevi! Se qua state così male nn potevate starmene a casa vostra? Nessuno vi ha invitato nel ns paese

  18. ALLORA PORTIAMOLI TUTTI QUA ‘ ! DOV’E’ IL PROBLEMA ?
    VORRA’ DIRE CHE NOI ITALIANI CHIEDEREMO ASILO IN ALTRE
    PARTI DEL MONDO.
    SIAMO PROPRIO UN POPOLO DI PECORE !!!!

Comments are closed.