SARONNO- Tutto è iniziato dallo spirito di osservazione dell’assessore all’ambiente Gianpietro Guaglianone che qualche giorno fa mentre si recava in Municipio ha notato lo schermo di un pc abbandonato nel Lura. Si è subito mobilitato e proprio la discesa di stamattina dei volontari della Protezione civile, per eliminare l’ingombrante abbandonato, ha permesso di trovare un maxi tronco che rischia di bloccare il flusso dell’acqua nel tratto interrato nel corso d’acqua.

Si tratta di un tronco posizionato orizzontalmente della lunghezza di oltre 6 metri e con un diametro tanto grande da riuscire a costituire un blocco per il flusso dell’acqua. Così senza perdere tempo i volontari hanno recuperato la propria attrezzatura e si sono messi all’opera. Il tratto interessato all’intervento è quello poco prima del ponticello di via Tommaso (da dove l’assessore ha visto lo schermo).

Quasi certamente si trova lí solo da poche settimane visto che complice il periodo di secca nel periodo estivo i volontari della Protezione civile hanno fatto diversi interventi di pulizia lungo il letto del Lura senza mai notare potenziali pericoli. La zona è anche stata “sorvegliata speciale” visto che è il punto in cui l’amministrazione comunale ha creato l’oasi ittica per i pesci a rischio a causa dell’assenza di acqua.

(seguono aggiornamenti)

(foto archivio)

2 Commenti

Comments are closed.