SARONNO – Bancomat clonato a papà? A dare una ripulita al conto era stato il fidanzato, egiziano, della figlia. Al comando carabinieri qualche giorno fa si è presentato un padre preoccupato: l’uomo, 74 anni, si era appena accorto che all’apparecchio delle Poste di via Manzoni a Saronno qualcuno aveva illecitamente utilizzato la sua carta, nel pomeriggio del 5 e poi del 7 agosto, prelevando rispettivamente 350 e 150 euro.

POSTA DI VIA MANZONI (1)

I militari avevano subito avviato indagini, andando ad acquisire le immagini della telecamera che “scruta” gli utenti del bancomat postale. Il giorno dopo in caserma si è però presentata la figlia dell’uomo (la famiglia abita ad Uboldo) dicendo di lasciare perdere, che era stato tutto un errore, che era stata lei ad andare a prelevare e che papà se n’era semplicemente dimenticato. Ma ormai la macchina investigativa era stata avviata ed una sbirciata alle immagine della videosorveglianza i militi l’hanno data, accorgendosi che il prelievo non era stato effettuato dalla donna, una 43enne; bensì dall’amico di lei, un egiziano di 31 anni pure lui abitante ad Uboldo ed in regola con i permessi di soggiorno. Lo straniero è stato denunciato per furto, la figlia del derubato per favoreggiamento.

(foto archivio: le Poste di via Manzoni)

11092015

7 Commenti

  1. Complimenti alla coppietta di fidanzatini innamoratissimi.
    Magari abitano anche a casa del papà di lei a scrocco.

  2. accogliere … spalancare le porte di casa nostra a questi poveri indifesi …. perdonarli se commettono qualche piccola sciocchezzuola, w la socializzazione tra i popoli

Comments are closed.