SARONNO – “Affumicava” i passanti con il suo spinello: fumava beato, un giovane tunisino, nel centralissimo corso Italia, ma a fare da guastafeste sono stati gli agenti della polizia locale. Che hanno notato la presenza del nordafricano e sono subito intervenuti: non ha avuto il tempo di abbozzare una fuga, è stato spento lo spinello e poi lo straniero, un trentenne, è stato perquisito e trovato in possesso di una decina di piccoli “panetti” di hascisc, già pronti con le tacche per essere suddivisi in monodosi, da destinare alla vendita al dettaglio. C’era in tutto poco meno di settanta grammi.

20082015 controlli polizia locale camion diretti cava (6)

La droga, che si trovava in sacchettini di cellophane, è stata posta sotto sequestro e lo straniero, che risultato in Italia senza permesso di soggiorno, occupazione e fissa dimora, è stato trasferito al comando carabinieri per il fotosegnalamento. Ed è stato infine denunciato a piede libero per detenzione di droga ai fini dello spaccio. L’episodio è accaduto nel pomeriggio dell’altro giorno.

(foto archivio)

25092015

6 Commenti

  1. “Ed è stato infine denunciato a piede libero per detenzione di droga ai fini dello spaccio.”
    Uno che ruba un’arancio per mangiare lo mettono in galera 3 anni e questo che spaccia, peró é tunisino, allora lo lasciamo a piede libero…

  2. giovane tunisino ?!?… trentenne, senza permesso di soggiorno e con 70 grammi in tasca è un “vecchio spacciatore incallito” !!!
    E noi cosa facciamo? … denuncia a piede libero.
    Siamo alla resa.

  3. Ma per spaccio non si rischiano pene fino a 30 anni? E poi? A piede libero? Chi viene arrestato e trattenuto in attesa di processo allora? Solo gli assassini o presunti tali?

  4. E certo che fuma beato tra la gente. Tanto non ha niente da fare. Due chiacchiere in commissariato magari le fa anche volentieri

  5. Strano che ancora i criminali si azzadino a girare per Saronno… la Lega non diceva che bastava volontà politica per risolvere i problemi di criminalità?

Comments are closed.