SARONNO – Vince la Imo Robur Saronno alla prima di campionato. Diciotto punti il divario con Garbagnate che però ha la capacità di rimanere in gara sino a terzo quarto inoltrato; dopodiché escono fuori i padroni di casa che portano a casa il primo referto rosa della stagione.

Primo tempo piuttosto equilibrato, per Saronno sugli scudi Guffanti e Petrosino che provano a far la voce grossa vicino a canestro. Ma si corre tantissimo e l’Osl rimane in partita grazie alle penetrazioni di un immarcabile Arui. Nel terzo quarto complice qualche problema di falli per Saronno, gli ospiti sembrano poter rientrare, ma vengono ricacciati giù dal talento e dall’esperienza di Teo Leva (nuovo capitano di Saronno) che sul +8, ma con tanta inerzia per Garbagnate, trova la tripla allo scadere dei 24 che indirizza pressoché definitivamente la gara verso la propria squadra. Nei dieci finali Allegri ha il merito di continuare a crederci (19 alla fine per lui dopo una gara tutta sostanza) ma Garbagnate, complice anche gli stenti di Arui dalla lunga distanza (letteralmente sfidato al tiro da Saronno), molla la presa e la Robur conduce la nave in porto.

Prossimo turno: Imo a Cermenate, mentre la Resistor ospiterà al Palaronchi la Casoratese.

Le interviste – Parla coach Marrapodi della Osl:”Siamo riusciti a giocare la nostra pallacanestro solo a tratti. In questa categoria dobbiamo riuscire ad imprimere il nostro marchio sulla partita per molti più minuti. Saronno ha vinto meritatamente, al di là dello scarto che forse è eccessivo. Noi abbiamo avuto alcuni atteggiamenti da C2, alcuni atteggiamenti da debuttanti, e loro sono stati bravi a punirci. Siamo stati bravi a rientrare sino al -8, ma Leva a quel punto ci ha definitivamente tagliato le gambe con quella tripla allo scadere dei 24. C’è tanto da migliorare, dobbiamo abituarci alla categoria, ma si è visto qualcosa di Garbagnate, della nostra anima, anche in C1; si continua a lavorare”.

Coach Paolo Piazza della Imo:”Partita di orgoglio e cuore per Garbagnate, ma noi siamo rimasti in gara per tutti i 40 minuti come avevo chiesto ai ragazzi e siamo riusciti a portare a casa la vittoria. Come si è visto però, dobbiamo ancora lavorare tantissimo. Siamo davvero indietro. Dobbiamo lavorare sulle collaborazioni, sulle gerarchie, sulle spaziature e sui tempi. Poi dobbiamo capire che in questo campionato bisogna sporcarsi le mani: non si può giocare di fioretto con chi usa la spada, dobbiamo tirare fuori subito la mannaia. Se aggiungiamo cattiveria e determinazione alle nostre capacità tecniche, possiamo dire la nostra. Per ora in attacco non sono soddisfatto”.

Il tabellino – Imo Robur Basket Saronno- Osl Garbagnate 78-60 (19-16, 22-17, 16-13, 21-14)

Imo Robur Basket Saronno: Bellotti 12, Minoli 5, Lanzani 5, Gorla, Cacciani 17, Leva 13, Gurioli 6, Guffanti 10, Franchi, Petrosino 10. Coach Piazza.

Osl Garbagnate: Mangiapane 10, Tonella 3, Allegri 19, Arui 18, Iannaccio, Moretti 2, Maina 3, Barella 2, Colella, Milani, Ripamonti 1, Montalbetti 2. Coach Marrapodi.

27092015