SARONNO – Polizia locale “gustafeste”, per uno spacciatore tunisino, di 18 anni, che era impegnato in una “vendita” di droga in via Diaz, nelle vicinanze della stazione ferroviaria centrale di Trenord a Saronno. Alle 11 dell’altra mattina l’intervento delle forze dell’ordine, gli agenti erano a “caccia” di pusher e quando hanno notato movimenti sospetti fra le persone sul marciapiede, sono immediatamente intervenuti.

polizia locale via diaz, via bossi, via primo maggio stazione (3)

Bloccato lo spacciatore, 18 anni, ed anche il suo cliente, un quarantenne di Saronno: per il primo c’è stata la denuncia a piede libero e per il secondo la segnalazione alla prefettura varesina, quale consumatore rischia adesso sanzioni amministrative come la sospensione della patente. L’intervento della vigilanza urbana è avvenuto proprio quando lo straniero stava consegnando un piccolo involucro al saronnese, dentro c’erano 5 grammi di hascisc. L’immigrato, che si trova in Italia senza permesso di soggiorno, occupazione e fissa dimora, è stato anche segnalato alla questura per l’avvio delle pratiche per l’espulsione.

(foto archivio)

30092015

13 Commenti

  1. Bravi,questo è quello che dovete fare!interventi tutti i giorni perché sapete dove si possono fare. Cari vigili continuate così! Grazie

  2. Il solito inutile film già visto mille volte.
    Le forze dell’ordine lavorano per niente, l’unico danno che arrecano a questa gente è il sequestro della droga.

  3. controlli della Polizia locale … finalmente! un miraggio negli ultimi 5 anni di immobilismo totale e distruzione della nostra città!
    Mai più la sinistra cattocomunista a guidare Saronno.

  4. Devo ammettere che con i continui controlli che si stanno effettuando sul territorio da parte della Polizia Locale la situazione a Saronno sembra stia migliorando…avanti così! Bravi! Ridateci la nostra cara vecchia e ….sicura Saronno!

      • l’importante è iniziare a fare controlli e rompere le scatole a questa gentaglia. Stai pur certo che a furia di controlli e sequestri merce cambieranno aria….ma se poi vuoi vedere sempre il bicchiere mezzo vuoto…fai pure….continua a lamentarti e far finta di niente.

  5. Prima o poi anche questo paese arretrato farà i conti con i tempi.
    Esprimo tutta la mia solidarietà al 40enne che hanno pizzicato, e tutta la mia amarezza nel constatare che queste leggi sono un’insopportabile ingerenza alle libertà personali.

  6. Sempre gli stessi articoli da chissà quanti anni! E meno male che doveva cambiare musica!io ci speravo davvero ma mi hanon preso in giro anonimo

    • La differenza è che prima non li pizzicava nessuno… erano indisturbati e anzi agevolati nella loro fiorente attività.
      Se non vedi questa differenza met su gli ugià.

  7. Bravi i Vigili Un tunisino spacciatore? Davvero incredibile, tutti a casa loro, altro che accoglienza!

Comments are closed.