polizia locale via carugati (3)SARONNO – Ieri mattina la polizia locale ha letteralmente passato al setaccio il centro storico in un blitz finalizzato a ridurre la presenza di questuanti, persone dedicate a bivaccare in centro e venditori abusivi.

Nella rete degli agenti sono finiti un 35enne originario del Bangladesh, sorpreso davanti al cimitero di via Milano e sanzionato con due verbali da 100 euro che ha pagato senza battere ciglio visto che era in possesso di 2 mila euro in contanti.

Non ha invece versato il dovuto, ossia 100 euro, il 32enne nigeriano fermato in corso Italia anche lui stava bivaccando su una panchina e per questo ai sensi del regolamento comunale, approvato dalla precedente Amministrazione guidata dal sindaco Luciano Porro, è stato multato.

Ben più salato il conto presentato al 24enne senegalese fermato in via Roma mentre vedeva abusivamente alcuni libri. Lo straniero, che non ha opposto resistenza durante il controllo realizzato dagli agenti, non aveva nessuna licenza e così a suo carico è stato emesso un verbale da 3 mila euro.

Gli agenti della polizia locale ha provveduto anche a sequestrare, come prevede la normativa, i libri che l’uomo stava proponendo abusivamente a passanti ed automobilisti.

Il problema di questuanti e degli abusivi è stato più volte al centro delle lamentele dei saronnesi ed dar voce a queste critiche e all’impegno dell’Amministrazione su questo fronte è stato nel periodo estivo anche il presidente del consiglio comunale Raffaele Fagioli.

02102015

19 Commenti

  1. “ha pagato senza battere ciglio visto che era in possesso di 2 mila euro in contanti”
    Ah, ma allora i soldi li hanno!
    Lavoro nero, non pagano tasse nè pensione e magari avanzano richieste di assistenza ai servizi sociali…

  2. Lo straniero non aveva nessuna licenza.
    Strano, la precedente giunta affermava in consiglio comunale che i venditori di libri in centro erano tutti dotati di licenza, così come i badanti del parcheggio di piazza Saragat.

  3. un blitz in centro a venditori abusivi……adesso speriamo che facciano un blitz anche nei negozi e/o in mercato che non rilasciano scontrini (ma lì ovviamente si è riconosciuti e non si paga neppure il caffè…)

  4. Un po’ tardivo ma finalmente è un …buon inizio!
    A quando la “pulizia” radicale dei venditori “senza licenza” di erba in stazione?

    • Seppur vero che questa gente non paga (e mai lo farà) quei bei verbali faranno numero nel prossimo bilancio. E saronno sarà ancora con le terga per terra, come sempre.

  5. Complimenti a queste “eroiche imprese”.
    Ora i cittadini possono dormire sonni tranquilli

  6. non sono eroi… sono persone normali che svolgono una normale attività di controllo nel tentativo di tornare alla normalità dopo 5 anni di assoluta e imbarazzante ANORMALITA’.
    Mai più la sinistra cattocomunista a guidare Saronno.

  7. OTTIMO!!! ERA ORA! se cominciamo a tappeto a “infastidirli” (perché tanto le multe non le pagheranno mai!) vedrete che un po’ alla volta se ne andranno da Saronno. Ci vuole il pugno duro…solo così si rimette ordine. Brava Polizia Locale e tutti quelli che stanno lavorando per una Saronno più sicura!

  8. Benissimo, i venditori di libri si cacciano, gli spacciatori che fanno più danni e più paura no. Il senso delle priorità manca completamente. Fratelli Fagioli, non ci siamo

  9. Bene la Polizia locale, senza dubbio!
    Ma è questa la soluzione per la sicurezza della Lega?

  10. Ma é possibile che abbiate sempre da lamentarvi? Intanto é un inizio… Era mai stato fatto prima? No! Per cui silenzio.

Comments are closed.