02102015 vetrina vandali via maestri del lavoro (1)SARONNO – “Il recente concerto del gruppo rock “I Malnatt” ha suscitato in città polemiche e preoccupazioni legate all’avanzata del neofascismo e all’atteggiamento in proposito dell’Amministrazione saronnese”.

Inizia così la nota inviata nelle ultime ore dalla lista civica [email protected]

“Se da un lato [email protected] ha sottoscritto e condiviso il campanello d’allarme lanciato insieme ad altre forze politiche (cui va aggiunta la nota del segretario del PD cittadino, Francesco Licata), dall’altro condanna fermamente quello che sembra essere stato, nella notte tra giovedì e venerdì, un atto di sabotaggio e danneggiamento nei confronti dell’Old Jesse Pub, il locale che ha ospitato il concerto. Non è con questi gesti che si combatte il neofascismo, anzi: così facendo si vanno a ledere gli stessi princìpi democratici che la lotta antifascista, cui noi aderiamo, vuole tutelare.

Vogliamo esprimere solidarietà al proprietario del locale, che ha una programmazione variegata e che non è mai stato teatro di gravi episodi di cronaca, che si è trovato con un danno piuttosto ingente. Speriamo che la vicenda possa trovare presto dei responsabili per verificare la presunta volontà politica del gesto.

Detto questo, [email protected], che ha come unico riferimento ideologico la Costituzione della Repubblica Italiana, fa suo quanto scritto nella XII disposizione transitoria e finale:“È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”.

E quanto riportato nella Legge n° 645/1952 (Legge Scelba):“Ai fini della XII disposizione transitoria e finale (comma primo) della Costituzione, si ha riorganizzazione del disciolto partito fascista quando una associazione o un movimento persegue finalità antidemocratiche proprie del partito fascista, esaltando, minacciando o usando la violenza quale metodo di lotta politico o propugnando la soppressione delle liberta’ garantite dalla Costituzione o denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attivita’ alla esaltazione di esponenti, principii, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista.”

Questo il nostro chiaro punto di vista sulla questione.

Continueremo a lavorare per sostenere tolleranza, cultura e legalità, le migliori armi per disinnescare le pericolose derive di ultradestra che stanno attraversando non solo Saronno ma tutta l’Europa”.

06102015

15 Commenti

  1. chissà perché io tutta questa solidarietà non la sento….mi spiace per il vetro che non aveva colpa alcuna

  2. Chissà perchè leggendo queste parole della costituzione mi vengono in mente i Telos coi loro metodi, i no TAV, alcune formazioni ultras di tifosi anche locali ed il PD che sta riducendo la costituzione in brandelli per avere solo un uomo al comando. Mah ?

    • non so, però se ci aggiungi un po’ di sedano, una patata e un pizzico di sale viene fuori un bel minestrone

  3. grazie, temevamo di trovare un fronte compatto, e invece per fortuna ci siete voi. Grati in eterno
    A noi fratelli

  4. “È vietata la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista”.
    ma perché il concertino in quel bar aveva come fine quello di rifondare il disciolto partito fascista … va bene tutto per cercare visibilità e uscire dal nulla … ma cadere nel ridicolo no.

  5. “denigrando la democrazia, le sue istituzioni e i valori della Resistenza o svolgendo propaganda razzista, ovvero rivolge la sua attivita’ alla esaltazione di esponenti, principii, fatti e metodi propri del predetto partito o compie manifestazioni esteriori di carattere fascista.”….
    Leggete i testi dei Malnatt o guardate il sito di Lelatà e Azione….

  6. Sono sette o otto anni che i Telos infrangono regole, leggi e vetrine e quelli di tuasaronno sono preoccupati per un concerto e un pomeriggio di boxe. Penso che polizia e magistratura siano in grado di controllare eventuali rigurgiti fascisti.
    Invece si preoccuparsi di possibili problemi i [email protected] farebbero bene ad okkuparsi di chi okkupa e minaccia.

Comments are closed.