tci saronnoSARONNO – Un risparmio di 3.500 euro al giorno sulla bolletta dell’energia elettrica di Montecitorio grazie al regalo dell’imprenditore saronnese Gianfranco Librandi.

La notizia è stata resa nota a margine di un convegno organizzato sabato scorso in Triennale. In sostanza Librandi, deputato di Scelta civica e numero uno della Tci, azienda con sede in via Parma che opera da 25 anni nel settore della progettazione e la realizzazione del progetto di sistemi elettronici, ha donato i led per sostituire ogni vetuste lampadine del palazzo della Camera dei deputati. 

Prima di questa sostituzione il costo della fornitura elettrica a Montecitorio era di circa 10 mila euro al giorno. Con l’eliminazione delle vecchie lampadine per gli innovati led prodotti nella città degli amaretti si risparmieranno circa 3.500 euro al giorno.

Al momento il diretto interessato, eletto tra le fila di Scelta civica nel collegio Lombardia 1, non ha ancorarilasciato dichiarazioni in merito alla notizia.

Non certo la prima donazione della società che ad esempio ha finanziato la realizzazione della rotonda del gazebo tra via Novara e via Varese, anch’essa illuminata a led.

07102015

12 Commenti

  1. se proprio proprio non è che un paio di lampadine avanzano…?!? andrei personalmente a cambiare quelle bruciate da anni nel parchetto pubblico di fronte a casa mia.

  2. Avete letto bene?
    Ogni giorno Montecitorio spende DIECIMILA euro di fornitura elettrica!
    Ammesso che buona parte sia spesa per i condizionatori nel periodo estivo, come è possibile che di illuminazione costi -almeno- 3500 euro al GIORNO?
    Vuol dire 1,2 milioni di euro all’anno.
    Chi può smentire questo numero enorme?

  3. Aspirazioni nazionali? donazioni ai potenti.
    Nessuno che si ricorda delle scuole di saronno ridotte al lumicino.
    E i genitori verniciano senza avere pubblicità …

  4. Silighini ha raccolto più di 2500 firme per la città metropolitana e questo giornale lo boicotta.
    Perché non ne parlate?

  5. Caro imprenditore illuminato, offra un po’ di luce alle scuole dell’obbligo cittadine e ai quartieri periferici della sua (anche sua) città.
    Ai principi di Montecitorio il suo dono sembrerà un atto dovuto alle loro maestà, ai suoi concittadini un suo dono apparirà come un segnale di attenzione al “bene comune”.
    COSA è meglio?

  6. Alla faccia del “Bicarbonato di Sodio” (diceva il mio prof di Chimica, per commentare le mie guance rosse in pieno inverno) 10 mila euro al giorno di SOLA corrente ! e che è ? Montecitorio un pozzo di spreco senza fine ? (spegnerle ogni tanto stè luci quando si cambia stanza ?)

    Direi un GRAZIE 1000 all’Imprenditore Gianfranco Librandi, che di TASCA sua, sottolineo e faccio presente ai signori che hanno commentato l’articolo pretendendo luci a basso costo a GRATIS, ha DONATO (di tasca sua), i led al carrozzone Montecitorio, facendo risparmiare a tutti gli Italiani 3.500€ al giorno.

    Nel mese di Settembre 2015, composto da ben 22 giorni Lavorativi, la Camera dei Deputati hanno effettuato ben 17 Sedute (Fonte http://www.camera.it/) si spera che negli altri giorni le tengano spente, quindi grazie all’imprenditore Librandi il risparmio calcolato è stato (o sarà, l’articolo non riporta la data di switch, lampadina tradizionale/lampadina Led) di :

    3.500 * 17 = 59.500€ Settembre 2015
    59.500 * 11 mesi(arrotondiamo) = 645.500€ da qui a Sett-2016

    Calcolando che in Italia siamo 61.142.000 di persone
    (Fonte : http://populationpyramid.net/it/italia/2015/)

    il gentile gesto, farà risparmiare a ciascuno :
    645.500€ / 61.142.000 Individui = 0,01€ all’anno
    (sembra poco ma non lo è, pensate da qui in avanti)

    IO DICO GRAZIE !

    Ma domanda :
    Perche non estendere il cambio obbligatorio a tutti gli enti pubblici d’italia ? Magari rimarrebbero più soldini in tasca a tutti !

    Ancora GRAZIE
    CM

Comments are closed.