SARONNO – E’ stato arrestato per tentata rapina e lesioni volontarie: 53 anni, italiano di Milano e già ben noto alle forze dell’ordine lunedì alla 10 l’uomo in via Ferrari dietro alla stazione ferroviaria centrale è balzato su una suv Hyundai Tucson. La conducente, una 37enne di Bregnano, era appena scesa per aiutare un’amica, 38enne di Novara, a scaricare la valigia, perchè di lì a poco avrebbe dovuto prendere il treno.

carabinieri stazione

Il malvivente ha messo in moto, le chiavi erano già nel blocchetto di avviamento, ma ha sbagliato marcia ed il mezzo si è fermato. Ha cercato di farlo scendere la novarese, ci sono state delle spinte e la donna ha riportato contusioni alle gambe. Poi sono intervenuti tre viaggiatori, che hanno letteralmente tirato fuori il ladro dall’abitacolo, c’è anche stata una colluttazione, ed il malvivente si è trovato con un occhio nero, quello sinistro. E’ intervenuto anche un agente della polizia di Stato fuori servizio, quindi è arrivata la stazione mobile dei carabinieri ed il rapinatore è stato arrestato. Ha passato la notte in camera di sicurezza alla caserma di via Manzoni, ieri il processo per direttissima al tribunale di Busto Arsizio è finito con un rinvio ed il suo rilascio. E’ potuto tornare a Milano, ma con obbligo di firma. La novarese, medicata all’ospedale, è stata dimessa con sette giorni di prognosi.

(foto archivio)

21102015

26 Commenti

  1. “E’ potuto tornare a Milano, ma con obbligo di firma. La novarese, medicata all’ospedale, è stata dimessa con sette giorni di prognosi.”
    No comment

  2. Un occhio nero alla volta, secondo me a questi gli passa la voglia di fare questo “bel mestiere” per campare!

  3. È già andata bene che non hanno condannato la signora rapinata. Ormai va tutto al contrario

  4. Uno schiaffo all’ onestà e alla convivenza civile il fatto di averlo rilasciato.

    come siamo ridotti!,
    per tenerlo dentro forse doveva uccidere? E magari non sarebbe bastato?
    marco

  5. La Procura della Repubblica di Milano ha imputato di OMICIDIO VOLONTARIO il pensionato che, nella notte di martedì 20 ottobre, ha sparato ed ucciso il ladro che era entrato in casa sua. Ritengo che le leggi debbano essere cambiate. Ritengo che il Parlamento debba varare una norma che non renda punibile chi spara al ladro che entra in casa altrui. Reputo che la difesa sia sempre legittima: quel pensionato, quella notte, presumo volesse dormire. Presumo che non stesse aspettando che un ladro qualsiasi entrasse in casa Sua per volerlo “VOLONTARIAMENTE” ammazzare.
    Non vorrei che i benemeriti cittadini che hanno fermato con la forza il ladro (dietro la Stazione di Saronno) venissero imputati di reato.

    • Fino a che a governarci rimarranno i “soliti noti” che in un mondo differente avrebbero dovuto marcire in galera per gli innumerevoli reati commessi (corruzione, concussione, ricatti, abusi d’ufficio, induzione alla prostituzione, consumo/spaccio di droga ..) ma che nella realtà, dall’alto dei loro arroganza e prepotenza, prosciolti da chi sa quali errori di forma giudiziaria, scadenze dei termini processuali, prescrizioni varie, interpretazioni legislative studiate ad ok per farli tornare in libertà … ma di che cosa ci stupiamo? di un ladro che ruba una mela?
      davvero bisognerebbe radere al suolo un certo “palazzo” romano e ricominciare da capo!
      P.S. massima solidarietà verso quel povero disgraziato che per difendere i suoi quattro averi, si è visto costretto a proteggere la sua vita con la forza ammazzando il suo aggressore, visto che questo stato l’unica forza che ci mette è quella di pretendere il pagamento delle tasse ai cittadini

      • vorrei ricordare che per detenere una pistola,legalmente, oltre al “porto d’armi” , bisogna tenerla, nella sua valigetta possibilmente, DIVISA IN TRE PARTI ( fusto carrello e caricatore, e soprattutto SCARICA) all’interno di un armadio blindato o cassaforte CHIUSO/A. tenere una pistola carica, nel comodino, non è detenere un arma legalmente, a meno che il porto d’armi sia rilasciato con scopo di difesa personale e non per tiro al volo…(ex porto d’armi sportivo.)
        a mio modesto parere, se uno tiene una pistola carica o comunque in condizioni di essere pronta all’uso in un cassetto…beh, parte già con un idea un tantino esagerata per quanto concerne la difesa abitativa. (non basta una mazza? esistono lanciatori di spray al peperoncino che coprono dai 3 ai 5 metri, e credetemi fa male…, proiettili non letali in gomma ecc…) oltretutto, non basta sparare “basso”? altezza gambe? impugnare una pistola in casi dove l’adrenalina è alle stelle porta a questo… o hai un minimo di dimestichezza o lasci perdere e ti affidi ai bastoni =) d’accordo che hai un ospite non voluto in casa, ma prima di tirare un grilletto fatti due domande, ne vale la pena? un colpo di avvertimento non è sufficiente? intimare l’ALT non basta? penso che prima di sparare a qualcuno bisognerebbe farsi due domande..e alla fine, a mali estremi … estremi rimedi…
        tengo a precisare che tutto ciò che dico non è per prendere le difese di un rapinatore,anzi, ma semplicemente per evitare tutte le complicazioni che il nostro Stato comporta 🙂

        • Lei confonde le norme per il trasporto con quelle della custodia… Per il resto condivido tutto….

    • ma basta! … come avrebbe potuto mai un sindaco, che sia Fagioli, Porro, Gilli o chiunque altro, evitare questo episodio?
      Commenti puerili e inutili tanto per attaccare a priori… scrivessero che la farfalla della Belen si è sbiadita tu troveresti il modo di commentare che è colpa fi Fagioli… ma un hobby più interessante non lo trovate proprio?!?

      • La sua premessa è inconfutabile, peccato che il sindaco abbia fatto campagna elettorale “ingannevole” proprio sul tema “sicurezza, ci penseremo noi…”

  6. mi raccomando rivotate PD FI e LEGA che approvano i condoni carcerari e leggi che non prevedono arresto ma il rilascio fino a 3 anni

    • La Lega Nord non ha MAI MAI MAI MAI votato un condono carcerario.
      Sappia che ci sono gli estremi per chiedere alla Polizia Postale di risalire alla sua identità, forse non si rende conto della gravità della sua affermazione.

      • Ero certo che si sarebbe fatta confusione.
        Lei difende la Lega mentre io ne evidenzio i difetti .
        Capiranno la differenza.
        Poi questa sua affermazione di chiamare la polizia postale mi sembra un po fuori dalle righe.
        Forse la persona che ha fatto le affermazioni sarebbe meglio si firmasse cosi evita di far fare ricerche inutili

      • Non ho scritto io il commento, e non ho la minima idea di queste questioni politiche….ma vedere una persone che minaccia di risalire alla identità e di denunciarla rende proprio l’idea della tolleranza dei militanti leghisti….già che ci sei quano hai scoperto chi é stato aspettalo sotto casa e dagli un lezione!

  7. D’ACCORDISSIMO, MA FIN CHE SI VOTA I BENPENSANTI E I LORO FALSI OPPOSITORI SARA’ SEMPRE PEGGIO.

  8. I tre viaggiatori accorsi in aiuto della novarese “hanno letteralmente tirato fuori il ladro dall’abitacolo, c’è anche stata una colluttazione, ed il malvivente si è trovato con un occhio nero, quello sinistro.”
    Speriamo non li arrestino tutti…..

  9. Non mi pare proprio che la Lega sia d’accordo con questo buonismo verso i delinquenti!

  10. Con Fagioli la città è finalmente sicura… altro che il bronx che era ai tempi di Porro. Si vede che bastava proprio un pò di pugno di ferro per cambiare le cose. vabè, ci sono ancora questi episodi piccoli piccoli ma.. cosa volete che sia!

Comments are closed.