raffaele cattaneo a expoSARONNO – “La Rai è una delle più importanti aziende culturali del Paese, ma il canone non riguarda solo la Rai perché sostiene e deve sostenere ancor di più le emittenti locali che promuovono un’autentica informazione sul territorio e danno voce alle realtà locali. Dunque, non sono contrario al pagamento del canone perché, insieme alla Rai, occorre difendere e sostenere il pluralismo dell’informazione locale oggi a rischio. Inoltre, per quanto mi riguarda, vale il principio: pagare tutti per pagare meno”.

Lo afferma il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, il saronnese Raffaele Cattaneo (Ncd), intervenendo nel dibattito sul canone Rai in bolletta.

Il canone in bolletta, però, deve coincidere con una migliore ricezione del segnale, garantendo una visione ottimale di tutti i canali Rai e dell’emittenza locale, anche nelle valli più lontane, problematiche che si riscontrano anche in Lombardia. La vera iniquità che ravviso è l’eccesso di burocrazia e l’introduzione dell’imposta legata ai tablet, perché significherebbe tassare l’uso di internet e questo sarebbe sbagliato.

(foto archivio)

22102015

2 Commenti

  1. Facciamo così: togliete tutta (TUTTA) la pubblicità e vi sostenete con il canone/tassa di possesso/tassa in bolletta.
    Oppure mettete tutto il palinsesto criptato come i privati e la gente che vuole usufruire del servizio paga.

Comments are closed.