consiglio comunale saronno 2015 (6) SARONNO – “La politica saronnese sta per affrontare una fase importante e decisiva. Nel mese di settembre delegazioni di Forza Italia e Lega si sono incontrate, convenendo sulla necessità di dialogo sui temi di maggiore interesse per la città”.

Inizia così la nota inviata lunedì sera dalle segreterie cittadine di Forza Italia e Popolari.

“Forza Italia e Popolari hanno poi chiesto alla Lega di condividere un percorso programmatico e strategico con le forze politiche che hanno sostenuto la candidatura di Alessandro Fagioli. Anche questa istanza è stata ben recepita ed il 6 novembre tutte le delegazioni sono state invitate ad un incontro.

L’auspicio è quello di una svolta, perché i mesi estivi sono trascorsi nell’assestamento. Sono state compiute scelte più che discutibili, rispetto alle quali si poteva dare avvio ad una opposizione.

E’ però prevalso il senso di responsabilità, perché i prossimi cinque anni vengano sfruttati al meglio per non deludere i desideri della maggioranza elettorale.

Dopo tanti anni di inerzia e degrado la sfida è molto, molto impegnativa; richiede concorso d’idee e partecipazione diffusa. La maggioranza politica – che è più ampia di quella consiliare ed amministrativa – è chiamata ad elaborare programmi e strategie. Incontrarsi e confrontarsi è solo il primo passo”

26102015

12 Commenti

  1. Ricordo lettere infuocate tra paticella e fagioli in campagna elettorale. Bizzarra e’ la vita

  2. I nodi arrivano al pettine e i patti elettorali vanno rispettati. Una iniezione di politici esperti e capaci di FI può, per fortuna, sopperire alla totale inadeguatezza della classe dirigente leghista a Saronno.

  3. Bene ottimo bravi bis! Andare adesso a dire agli elettori che vi hanno scelto proprio per non avere forza Italia ed altri al governo della città l’allargamento inutile della maggioranza!

  4. Ahahahah ma gli amici che commentavano con orgoglio la scelta della Lega di tagliare fuori Forza Italia adesso dove sono?
    Tutti pronti ad assistere al rimpasto di giunta, con un bel assessorino in quota F.I.? Muoio

  5. Dedicato a chi si autostima con l’Ottimo.
    Trovo sia un errore pensare che la scelto del sindaco Fagioli avesse una funzione esclusiva. Questa idea assomiglia a quella riportata al simpaticissimo Fagioli senior, il quale oggi sostiene che la Lega abbia vinto senza Forza Italia. La storia dice che: 1) al primo turno la maggioranza relativa è andata ad una coalizione di 4 gruppi politici; 2) al ballottaggio il sindaco è stato eletto anche grazie ai voti di 3 altri gruppi politici, con precisi accordi preelettorali. 4+3=1? La Lega ha voluto, al pari di altri, una maggioranza politica inclusiva, non esclusiva. Non si confonda la maggioranza politica con quelle di consiglio comunale e giunta ( al cui interno ci sono maggioranze diverse), quel che vede con quel che si vorrebbe vedere. O che si ha paura di vedere.

  6. Chiamarlo allargamento di maggioranza è una inesattezza,in maggioranza se ci stai devi pesare,e un consigliere non pesa niente…Dentro FI non tutti mi pare siano daccordo

  7. Forza italia + saronno al centro+ LEGA NORD LEGA LOMBARDA PER L’INDIPENDENZA DELLA PADANIA che confusione!

  8. soliti movimenti da politici/vecchi volponi.. di programmi e idee neanche l’ombra.. solo slogan da mesi ormai.

  9. Era la conclusione più logica. Sono le premesse per le elezioni amministrative del 2016, l’accordo politico in regione e l’alleanza per le prossime politiche. Niente di nuovo sotto il sole.
    E’ il centrosinistra che non si è ancora fatto un esame sul perchè si è perso. Troppo difficile ammettere gli errori. Bisognerebbe trarne le conseguenze politiche. Ma Roma in questi giorni insegna

  10. Finalmente Fagioli ha davvero capito che se vuole iniziare un cammino amministrativo serio e concreto non può fare a meno dell’esperienza e della capacità degli esponenti di Forza Italia…meglio tardi che mai…

Comments are closed.