SARONNO – Rifiuti accatastati nei sacchi di plastica all’ingresso dei tunnel e una serie di scritte contro le forze dell’ordine: sono questi i “lasciti” della Taz underground organizzata ai giovani del centro sociale Telos sabato sera. 

Domenica mattina davanti al sottopassaggio tra piazza dei Mercanti e viale Santuario che ha ospitato la festa e le band erano accatastati alcuni sacchi con decine di lattine e bottiglie di birra. Non solo: nei tre tunnel, utilizzati quotidianamente dagli studenti e il mercoledì dai visitatori del mercato sono comparsi diversi slogan, realizzati con vernice spray nera, sul Telos e contro i marò. E’ rimasto anche uno striscione con la frase “diffondiamo autogestione”.

Slogan contro le forze dell’ordine, dalla digos ai carabinieri, sono comparsi anche sul muri della cancellata della vicina villetta di via Monte Generoso che era stata occupata nel luglio 2013 dai ragazzi del centro sociale. Per la vicenda erano finiti alla sbarra 17 imputati tutti qualche settimana fa sono stati assolti sia dalle accuse di occupazione sia da quelle di resistenza.

27 Commenti

  1. Li hanno sopportati, sostenuti, denigrati ma sono ancora tutti lì, a far danno senza nessun altra ragione che l’idiozia dei loro pensieri. Che ora poi scrivano anche contro i Marò, è davvero inqualificabile. Stupidi ragazzotti con i soldi in tasca per comprare bombolette, con la mente ottenebrata da slogan senza senso e per giunta passano ” il confine della decenza e del lecito” con graffiti offensivi per tutta la popolazione. Ma scuotiamoci una buona volta e prendano, chi di dovere, delle decisioni serie. Cosa hanno paura di quattro imbecilli senza ideali se non …fare autogestione per divertirsi e trascorrere il loro tempo libero? Ci sono tanti lavori utili da fare in ogni comune: ebbene, mettiamogli una rastrello in mano e facciamoli raccogliere le foglie… poi seguiranno altri lavori stagionali. Sindaco Fagioli, cosa intendi fare?

  2. Povera Saronno.
    Caro Fagioli tra il dire e il fare……bisogna essere capaci di amministrare.

  3. Bhe, quindi! Caro Sindaco adesso chi paga per lo smaltimento di questi rifiuti? A casa mia è d’obbligo la raccolta differenziata pena il NON ritiro del materiale. A casa mia viene recapitata con solerzia la cartella della Saronno Servizi per la tassa rifiuti e io la DEVO pagare.
    Caro Sindaco, ma questi signori prima cittadini di Saronno e poi del “mondo intero” quando adegueranno la loro “autogestione” alle regole non scritte della civile convivenza, del decoro urbano e del contribuire anche economicamente alla vita sociale? Perché io lo dove fare e loro no? Perchè devo pagare sempre io come membro della comunità anche per loro? Caro Sindaco, quale cittadino elettore, Le chiedo adesso di prendere una posizione.

    • ma si vai tranquillo!!
      quando erano al vecchio telos e anche all’ex macello i signorini mettevano fuori la differenziata nei giorni di raccolta!
      alla mattina il furgoncino passava e gli tirava via la spazzatura.
      case e spazi autogestiti…..però con bollette e servizi pagati!!!
      bella vitaaaaaaaaaaa

    • Ma ti preoccupi per quattro sacchi di spazzatura? E la Cantoni che ha lasciato il sottosuolo talmente inquinato da contaminare la falda acquifera?

      • Quindi siccome l’area Cantoni è inquinata abbiamo il diritto di abbandonare spazzatura dove ci pare?

        • forse non hai capito che non è solo l’area Cantoni che è inquinata ma la falda acquifera che alimenta poi l’acqua di qualche migliaio di cittadini…ma che vuoi che sia. L’importante è spostare i problemi, senza alcuna priorità. Pulire ad esempio i piazzali dei supermercati no?? stupiti che siano comunali??? eh, sì qualche squola di amministrazione vi farebbe bene

  4. sono proprio degli IDIOTI ma contro sti imbecilli la legge puo’ nulla? ma dico dare multe… ripulire.. a no qui il massimo e la denuncia a piede libero che non vuol dire nulla

  5. Leggendo il titolo vedo: contro i marò. Però da come vedo dalla foto loro scrivono: telos noi torneremo…e i maro?! Può essere una frase di protesta per il fatto che lo stato non riporta a casa i marò..da cosa si deduce che sia contro? A parte questa domanda, credo anche io che sia arrivata l’ora di ripulire la città da questi “figli di papà ” che non fanno altro che infastidire una comunità che non li vuole. Cara Lega, i cittadini vi hanno votato soprattutto per sistemare la sicurezza, eppure ad oggi la situazione in stazione e limitrofi di ladri,infastiditori e spacciatori non è migliorata;i telos continuano a fare quello che vogliono…forse abbiamo sbagliato a darvi il voto? Mantenete le promesse elettorali altrimenti dimettetevi e date spazio ad altri.grazie

  6. Ma.cosa vi lamentate piu educati di cosi che lasciano anchei rifiuti nei sacchi della spazzatura . Chissa quanti d voi tirano le carte per terra e allora state zitti che i problemi di saronno non sono sicuramente questi ragazzi ma ben altri .e concentratevi e lamentatevi e arrabbiatevi per i problemi veri

    • brava… questi ragazzi sono un “esempio”, da seguire e da diffondere, un’eccellenza per la città di Saronno di cui andar fieri.
      Ma lascia stare…

  7. lungi da me l’intenzione di difendere e giustificare questi individui… però riflettendoci la frase sui marò potrebbe essere interpretata in due modi: volevano offendere i marò o i nostri politici che non sono in grado di farli tornare?

    • Ascolta…

      Chiunque vandalizzi il bene pubblico, a prescindere dai “contenuti”, è un perfetto idiota!

      E non val certo la pena mettersi a far tanti ragionamenti sui risvolti filosofici…

      Mi chiedo perché i residenti non abbiano chiamato i Carabinieri: per lo meno si sarebbero arginati i danni…

  8. Era facile prima, quando eravate all’opposizione, condannare l’ex sindaco Porro. E adesso? Da quando siete al governo a Saronno i Telos hanno fatto almeno cinque raduni indisturbati, mentre disturbavano e molto i cittadini. Facile criticate, difficile è fare le cose giuste.

    • ti dirò, né prima né ora mi disturbavano i loro raduni, come credo alla maggioranza dei saronnesi: spesso la maggioranza ha pensiero diverso di quello di certi leoni da tastiera che pensano di essere maggioranza

      • leoni da tastiera che scrivono anonimamente e con la stessa identica grinta con cui scrivi tu … del resto.

    • Sono d’accordo. bella domanda. I censori de IlSaronno confondono discrezionalità con arbitrio, cancellano commenti che non li aggradano senza sentire il dovere di rendere conto o di rendere manifesti i criteri a cui si attengono, ammesso che ne abbiano.

    • Tra quelli del Telos e gli speculatori edilizi non c’è nessuna differenza. Fanno tutti parte del Partito della Bruttezza e del Degrado, odiano il bello in nome della grana o di qualche fuffa di ideologia. Il loro modello di città sono Le Vele di Napoli.

  9. E sta gente dovrebbe pagarmi la pensione ? ANNAMO bene ! ma andare a lavorare no ? sempre e solo occupazione, danni al bene comune, e disobbedienza in genere…

    Ma buttarlo giù con le ruspe sto TELOS, nessuno ci ha mai pensato ?

Comments are closed.