alessandro fagioli SARONNO – È il sindaco Alessandro Fagioli il primo a commentare il blitz antifascista messo a segno venerdì sera in consiglio comunale dove una ventina di attivisti sono entrati con uno striscione e decine di volantini con l’ironica immagine di una scatola di fagioli con simboli nazisti e fascia tricolore. Ad allontanare i manifestanti è stata la polizia locale.

“Mi è sembrato strano vedere un ingresso così movimentato in consiglio comunale da parte di chi al tempo stesso pretende di essere il difensore dei valori, della moralità e della legge. Aggiungo che non capisco tutta questa volontà di caricare un evento sportivo di questioni ideologiche”.

Il riferimento è al fatto che la protesta sia legata alla decisione dell’Amministrazione di concedere il Paladozio e il patrocinio all’evento di arti marziale organizzato da Wolf of the ring sodalizio vicino al mondo dell’estrema destra. Una scelta che ha causato forte prese di posizioni da Anpi e diversi partiti politici.

30112015

11 Commenti

  1. Fagioli, se questa fosse l’unica cosa che lei non è in grado di capire, saremmo a cavallo… E invece…

  2. Grande sindaco! Solo un consiglio: smetta di rispondergli a queste persone, il loro gioco è proprio questo: attirare l’attenzione su di loro per motivi infondati. Solo una cosa Sign. Fagioli: perfavore fate il prima possibile qualcosa in stazione. È SEMPRE PIENO DI SPACCIATORI E DELINQUENTI INFASTIDITORI. Vi abbiamo votato soprattutto per la sicurezza…ma ad oggi oltre ai venditori di rose e altri “poverini” che ok, violeranno la legge, ma rispetto agli spacciatori sono solo povere persone, non si è fatto nulla.

  3. La realtà è che la Lega rinnega l’Italia e le nostre tradizioni, ma se si parla di stipendi da sindaci, assessori… per non dimenticare da parlamentari… non rifiutano neanche un euro.
    Poi poco importa loro a chi viene dato il patrocinio e se gli ideali di certe associazioni vanno contro la nostra Costituzione.

    • rinnega anche l’Europa, ma Salvini non rinnega gli Euro che gli da il parlamento europeo dove non va mai…preferisce la tv

    • Faci u scèccu ‘nto linzòlu.

      Fare finta di non capire.

      Basta usare Internet, invece di stare qua a scrivere 😉

Comments are closed.