diario pendolare trenord (2)SARONNO – “La cronaca lombarda ci ha permesso di scoprire che, finita Expo, il Malpensa Express tornerà a fermare a Saronno e Busto come prima della fiera”.

Inizia così il comunicato inviato da [email protected] in merito al ritorno delle soste saronnese sopresse dal collegamento di prima classe tra Milano e l’aeroporto.

“La notizia, ovviamente, ci rende molto felici perché siamo stati i primi – anzi gli unici – a essersi spesi pubblicamente sulla faccenda, ad aver organizzato un banchetto informativo, ad aver dato via a una campagna di sensibilizzazione e una raccolta firme sostenendo, per quanto potevamo, le attività del neonato gruppo Facebook “Il Malpensa Express serve a Saronno”, da cui è nato il “Comitato Viaggiatori Trenord Nodo di Saronno”. Un’eredità importante, questa, che resterà anche a conclusione di questa vicenda, dato che permetterà ai pendolari saronnesi di confrontarsi su altri problemi e di sottoporre a Trenord ulteriori istanze volte a migliorare il servizio attraverso una sana collaborazione.

Crediamo che questo desiderio di organizzarsi e fare fronte comune, condividendo esperienze e difficoltà, sia un tesoretto da preservare. Per quanto possibile, [email protected] continuerà a svolgere il ruolo di sponda politica per quei cittadini che, come in questo caso, decidessero di rivolgersi a lei per questa e altre questioni.

Cogliamo l’occasione anche per dare merito al comitato viaggiatori di Busto che per primo si è mobilitato contro la soppressione delle fermate e che ha spinto anche i pendolari che gravitano su Saronno ad organizzarsi in tal senso.

Apprendiamo sempre dalla stampa che sarebbero stati numerosi i politici che si sono interessati alla faccenda contribuendo alla sua soluzione. La cosa ci fa molto piacere. Speriamo però vivamente che, in altre occasioni, queste persone riescano ad affiancare, alla loro azione nelle sedi istituzionali, anche un’opportuna comunicazione con i cittadini, anche solo semplicemente con un comunicato stampa, una presa di posizione, un intervento sui social, condividendo con i cittadini il percorso da loro intrapreso.

Nel 2015 è una cosa possibile e auspicabile, oltre che un atto di trasparenza e di onestà intellettuale, che può dare ulteriore forza a un’esigenza emersa da un’ampia fascia di cittadini”

01112015

1 commento

  1. Sono d’accordo… Dopo sono bravi tutti a dire sono stato io… Darne conto nel durante è un’altra cosa… Un segno di reale interessamento

Comments are closed.