SARONNO – E’ di dieci persone finite al comando il bilancio dell’operazione compiuta al mercato del mercoledì mattina dalla polizia locale di Saronno.

A scendere in campo sono stati agenti in divisa ed in borghese, obiettivo porre un freno alla presenza dei venditori abusivi, che talvolta pongono in vendita anche prodotti potenzialmente a rischio per la salute, come frutta e verdura in cattivo stato di conservazione o boccette di profumo dal contenuto incerto. E di profumi i vigili ne hanno sequestrati stavolta una borsa piena, c’erano una quindicina di confezioni; stesa sorte per diversi sacchetti di castagne. Controlli ed accertamenti hanno riguardato non solo gli ambulanti abusivi ma pure i mendicanti che il mercoledì popolano le vie del mercato, proseguendo uno sforzo operativo che fa seguito anche all’input venuto dall’Amministrazione comunale del sindaco Alessandro Fagioli.

La retata ha riguardato l’intera area del mercato, da piazza dei Mercanti, a viale Rimembranze, via Pagani, via Porta, via Griffanti e via Pola. Nella rete sono finiti dieci stranier, in maggioranza nordafricani e fra i 20 ed i 30 anni, finiti al comando per l’idenficazione: qualcuno bivaccava, altri chiedevano l’elemosina ai passanti ed altri ancora si erano improvvisati fruttivendoli. Completata le verifiche, alcuni di loro – senza permesso di soggiorno – sono stati denunciati a piede libero per immigrazione clandestina; quelli che vendevano l’ortofrutta, ed in particolare castagne (già molte quelle sequestrate nei giorni scorsi), sono stati sanzioni per commercio abusivo (3000 euro a testa) e i mendicanti con una sanzione di 100 euro.

E’ stata trovata anche la borsa con i profumi, in bottiglie simili a quelle originali e tali da ingannare i consumatori; il tutto abbandonato da qualcuno che evidentemente si è allontanato in tutta fretta.

(foto: i profumi posti sotto sequestro)

05112015

7 Commenti

  1. Vanzulli disse: “Tali somme sono state coperte da maggiori entrate correnti e da minori spese correnti”
    Il bilancio comunale va a “gonfie” vele considerando le maggiori entrate correnti provenienti dalle sanzioni comminate agli abusivi. L’unica pecca è che tali entrate fanno parte dei crediti inesigibili….. e le “vele” del bilancio si sgonfieranno ben presto.

    • e quindi? … meglio continuare a non fare nulla di nulla come nei precedenti 5 anni?!? … bene così invece e al bilancio ci penseremo in sede adeguata.

    • Ma finiamola con questa tiritera da rosiconi che hanno fallito.
      Non esiste solo il vile denaro, non è tutto euro e percentuali,
      ci sono BEN ALTRI VALORI cui la gente dovrebbe ambire.

  2. Finalmente! Bravo Sindaco! Rimettiamo un po’ di ordine in questa città allo sbando negli ultimi anni!

  3. vado al mercato una volta l’anno, in 39 anni quei profumi son sempre stati lì, irriducibili, mi chiedo come li abbiano staccati dalle bancarelle 🙂

  4. el ghèra n’a vòlta “ul mercàa del saron” da cui il famoso detto “tri dònn fan ùl mercà de Saronn”

    adesso la lingua è questa: العربيةالسلام علي:

  5. ma da dove arriva la merce che vendono?
    e’ una domanda che mi son sempre posta sopratutto quest’ estate al mare dove i neri vendevano a iosa merce contraffatta sotto gli occhi di tutti!! vigilanze comprese .. ma dov’ e’ la legge!!!! e patetici gli italiani che compravano!!

Comments are closed.