SARONNO – E’ stato un sabato notte da dimenticare quello che si è appena concluso: dopo l’incidente in via Roma che ha visto coinvolte 5 persone tra cui due bimbi di 3 e 5 anni e due ventenni ricoverati in gravi condizioni si è verificato un secondo sinistro in corso Italia.

Lo scontro è avvenuto intorno a mezzonotte ed un quarto dopo l’intersezione tra via Genova e l’arteria che attraversa il centro storico. Un ciclista 40enne è stato colpito da una Volkswagen Golf che entrata dall’arteria laterale nella zona a traffico limitato stava svoltando a destra in corso Italia. Passanti e residenti hanno subito dato l’allarme e sul posto è arrivata un’ambulanza della Croce Rossa di Misinto e un’automedica. Nell’impatto e nella successiva caduta il ciclista ha riportato lesioni ed contusioni tanto da essere portato d’urgenza all’ospedale di Desio. Sul posto sono rimasti i carabinieri che hanno effettuato tutti i rilievi del caso e raccolto la testimonianza del conducente della vettura, rimasto illeso, ma visibilmente provato dall’accaduto.

 

6 Commenti

  1. Scusate ma mi sono perso l’articolo dove si dice che il P.S di Saronno e’ chiuso. Ieri sera due incidenti… Feriti mandati a Milano e Monza (e ci sta)… Il terzo a Desio… A Saronno si curano solo I postumi da sbornia?

    • Lei è medico? Se hanno inviato i feriti altrove ci saranno stati dei motivi . Io non li conosco quindi non giudico.

  2. Qui penso che l’alta velocità non c’entra, le biciclette nella ztl viaggiano sempre a zonzo come se fosse una giungla mettendo in pericolo pedoni e loro stessi e di notte nessuno usa luci giubbetto catarifrangente e altro per farsi vedere . Ma basta avere la targa e un lecchetto tutto il resto non conta.

    • Certo aiuta ma di chi è la colpa in questo caso? Di chi ha svoltato e non guardava o la bici era troppo in mezzo?

  3. giusto per precisare..il giubbotto catarinfrangente è obbligatorio sulle strade extra urbane e nelle gallerie. In città sono sufficienti le luci. In ogni caso Corso Italia mi sembra una via sufficientemente illuminata…forse la velocità dell’auto o il non aver rallentato immettendosi in Corso Italia…

    • Sono un ciclista e non ho un auto vedo spesso ciclisti poco visibili e che non seguono le regole e senza casco propio nella ztl mettendo a rischio i pedoni.

Comments are closed.