SARONNO – Come ogni lunedì è il momento dell’appuntamento con le pagelle di Giuseppe Anselmo che domenica ha anche raccontato il match Fbc Saronno – Legnano finito 1-2 con il play by play de ilSaronno.

Seitaj: Oggi è chiamato a pochi interventi, le occasioni più pericolose arrivano da palla inattiva. Sul rigore intuisce la direzione, mentre sul secondo gol non può nulla. Anticipa un paio di cross pericolosi, sventando il pericolo. 6

Sacchini: gioca prima da terzino, poi da centrale. Non commette sbavature, pregevole il cross nel secondo tempo con il quale trova la testa di babatunde da 40 metri. 6

Pisoni: oggi schierato in difesa, si comporta egregiamente in fase offensiva, meno nel difendere, ma è assistito da un buon Aiello nei raddoppi. Buono l’atteggiamento, nel primo tempo è un pericolo costante, nel secondo ha il “merito” di non scomparire. 6+

Sposito: un po’ solitario a centrocampo, fa il possibile. tenta un paio di incursioni centrali, e fino all’ultimo lotta, ripiegando in fase difensiva spesso per dare una mano ai compagni. Non incide in avanti come sempre. 6

Aiello: Buona la sua partita. Aiuta Pisoni nei raddoppi, permettendo al giovane “terzino” (quest’oggi) di spingere come sa ben fare. Controlla bene gli attaccanti avversari, dà prova di sicurezza. 6

Serao: uno paio di sbavature, partita sotto tono, scatta anche oggi l’ammonizione e salterà la prossima partita (era diffidato). Un bel gesto, aiuta ad accompagnare fuori campo il giovane Hazah infortunato. 5,5

Greco: un primo tempo da leader col pallone. Domina la fascia destra, e dai suoi piedi nascono le azioni più pericolose, sia in fase di costruzione, che di realizzazione. Il gol di babatunde è all’80% merito suo. Si perde nel secondo tempo, dove gioca da terzino, centrale di centrocampo e poi finisce sulla sinistra (complice l’espulsione di scavo g.). Solidità 7

Martegani: spesso nella manovra nel primo tempo, nel secondo tempo si eclissa, lasciando tutto il peso del centrocampo su Pisoni. Meglio in fase difensiva (qualche buon intervento a spezzare il gioco avversario) che di costruzione. Può fare di più. Inespresso. 5,5

Babatunde: corre, lotta, si muove, finalizza. Con Greco duettano da una fascia all’altra per tutto il primo tempo, nel secondo cerca di far salire la squadra. Ha il fiuto del gol, e lo cerca con convinzione. Il gol, è pura testardaggine e rapina. Fondamentale. 7+

Scavo M.: non salta l’uomo, qualche buon passaggio nel primo tempo, nulla più. 5,5

Banfi: Emblematica l’azione al 15esimo dove Babatunde lo libera a tu per tu con il portiere. Libero e con tutto il tempo, si fa tradire dall’emozione. Non ha mordente. Peccato, le capacità le ha. Esce nell’anominato. 5

Deservi: si divide fra difesa e centrocampo, e lascia partire un bel cross a fine secondo tempo che babatunde quasi sfiora in gol. 6-

Moro: entra in campo a match iniziato, per problemi fisici durante la settimana. Con lui, Babatunde può fare più la punta centrale, si vede non essere al top della forma. 5,5

Scavo G.: tocca due palloni. Uno, brucia una ripartenza importante con un tacco pretestuoso che finsice diretto in fallo laterale. al secondo pallone, entra duro su Hazah (rosso diretto), ed esce senza passare neanche dalla tribuna. Con l’espulsione, costringe la squadra a cambiar ancora modulo e via alla confusione più totale. Svogliato. 4

Mister Petrone: Primo tempo la squadra mostra un bel calcio. Nel secondo crolla, e l’espulsione di Scavo lo costringe a ricambiare modulo a fine partita. Colpa del Mister, o di qualche giocatore che dovrebbe dar di più in campo? voto 6.

Fronte Ribelle: peccato, gli viene inibita la scenografia, preparata a lungo.

Legnano: partita con sugli sculdi Valtulina (6,5 gol su rigore), Lillo (6,5 il più fantasioso) e Asiedu (7, esordisce saltando 3 uomini, e finisce andando in gol). Cercano spesso gol su palla inattiva, non mostrano un calcio spumeggiante, ma efficace. Dopo un primo tempo passato molto a subire il saronno, soprattutto sulle fasce, nel secondo tempo continua sull’andazzo del primo, ma è bravo ad approfittare del caso del saronno. 6

Voto alla partita: Dopo un primo tempo esaltante per atteggiamento e tecnica in campo, nel secondo tempo crolla il ritmo. Il Legnano non dimostra una superiorità legittimata poi dal risultato, è il Saronno che perde il confronto, non rendendosi quasi mai pericolosa nel secondo tempo, se non tramite lanci lunghi, rispetto ad un primo tempo dove si è giocato spesso palla a terra e con cambi di gioco da una fascia all’altra. 5,5

09112015