SARONNO – saronno robur tommaso minoliLa Robur Basket passa anche a Nerviano e va otto su otto in campionato. La Maleco si presentava come la prima avversaria con record positivo nel calendario dell’inizio campionato di Saronno. C’era il fattore derby e c’era anche il fattore pivotaggio, con Pelliccione e Cappellotto a far valere centimetri, tecnica ed esperienza, ma la squadra di coach Piazza supera l’esame tenendo il vantaggio per tutto il primo tempo, senza però riuscire ad allungare, salvo spaccare la partita con un parziale di 21-10 nel terzo quarto e controllare nel finale. Spettacolari le prove di Cacciani (26 con 5/11 da tre) e Minoli (12 punti e 13 rimbalzi), ai quali si aggiungono i 9 economicissimi punti in 16 minuti di Bellotti. Si inizia piano sul parquet, tanto che l’1-0 Nerviano dura per due minuti, poi si scalda Cacciani che ne mette 8 in un minuto e mezzo (chiuderà il quarto in doppia cifra). La Maleco ricuce fino al 16 pari con Vanzulli, Bandera e Bosio, ma rimane impalata alla stessa quota per gli ultimi tre minuti e mezzo del periodo. Nel secondo quarto vige l’equilibrio, ed è solo tra il 20′ e 30′ che si scatena la Robur, o meglio, si scatenano Cacciani e Minoli. Il primo chiuderà il parziale con 9 punti, il secondo con 8 e 6 rimbalzi. Dall’altra parte il tiro dalla distanza proprio non vuole ingranare (2/15 al termine) e il vantaggio si dilata sino al +18 sulla bomba di Minoli. Nel finale la Robur controlla e chiude con 11 punti di scarto una gara molto temuta alla vigilia e preparata con attenzione per tutta la settimana. Proprio come si farà per la prossima, quando al PalaRonchi, sabato sera, arriverà Gazzada, reduce dallo scivolone di Cislago.

Nerviano- Imo Robur Basket Saronno 63-74 (16-20 12-13 10-21 25-20)

Nerviano: Vanzulli 7, Cappellotto 11, Pizzarelli n.e., Croci n.e., Grimaldi 2, Bandera 12, Fornara 4, Pelliccione 16, Bosio 6, Mantica. Coach Nava.

Robur: Bellotti 9, Minoli 12, Lanzani, Gorla, Cacciani 26, Leva 7, Gurioli 8, Aceti, Guffanti 4, Petrosino 8. Coach Piazza.