LAZZATE – Il comandante della polizia locale di Lazzate, noto per il suo impeccabile ruolino di servizio, quanto per il suo amore per la poesia, è stato protagonista di un’accorata lettura al Memorale Iuvat di Lurago D’Erba, manifestazione in cui le forze armate celebrano il loro ricordo per amici e commilitoni eroi di servizio. L’evento è partito con il ritrovo di tutte le forze militari schierate nel piazzale della casermetta Porro dei carabinieri in congedo, con l’accensione del braciere e l’alzabandiera. Il corteo storico ha cominciato la sua sfilata verso Anzano del Parco, con una sosta al monumento ai caduti di Nassyria di Monguzzo e la deposizione di una corona, per l’intitolazione di un viale alla memoria del maresciallo dei carabinieri Felice Maritano caduto in servizio nel 1974 ad opera delle Brigate Rosse. Per Regione Lombardia era presente il sottosegretario Alessandro Fermi, che ha ricordato in un momento di raccoglimento le vittime dell’attentato di Parigi, seguito dai tanti i bambini delle scuole elementari presenti che hanno letto i loro pensieri per i militari caduti per la patria.

lazzate guerra lurago

In rappresentanza di Lazzate c’erano invece il commissario Loreno Guerra e l’alpino Giorgio Trolese con il figlio Fabio, il quale, da ex ufficiale dei Carabinieri, ha avuto l’onore di comandare il picchetto d’onore della manifestazione in divisa d’epoca. Al termine dell’inaugurazione del viale di Anzano del Parco, il comandante Guerra è stato chiamato sul palco per declamare il proprio componimento intitolato Tricolore, tratto dal libro Poesie in Divisa. Guerra ne ha anche donato una copia con dedica all’instancabile organizzatore della manifestazione, il presidente dell’Associazione Carabinieri di Lurago, Carlo Orfeo Colombo, che ha avuto parole di elogio per l’iniziativa benefica (il libro promuove anche una raccolta fondi per la lotta al diabete) ringraziando sentitamente per le belle parole ricevute.