CERIANO LAGHETTO – Supera i 250 mila euro l’investimento complessivo del Comune di Ceriano Laghetto per le scuole del territorio. E’ un dato in aumento rispetto allo scorso anno e certamente superiore in proporzione a quello di Comuni limitrofi, nonostante i ben noti tagli dei trasferimenti dallo Stato, per una scelta chiara dell’Amministrazione comunale che intende decisamente “puntare” sulle nuove generazioni. Nell’ultima seduta di consiglio comunale, che si è aperta con un minuto di silenzio in memoria di tutte le vittime degli attentatati di matrice islamica, è stato dato il via libera al “Piano per il diritto allo studio”, che contiene tutti gli stanziamenti con cui il Comune, con iniziative proprie o in risposta alle richieste dell’Istituto comprensivo, si fa carico del miglioramento dell’offerta formativa e di tutti quei servizi che consentono a studenti e famiglie di affrontare al meglio l’anno scolastico.

scuola media

Tra le più importanti voci di spesa per il Comune si sottolinea il servizio di trasporto (è circa 50 mila euro la differenza tra quanto il Comune spende e quanto recupera con il costo a carico degli utenti), l’assistenza educativa per minori disabili o con difficoltà, per un totale di 37 mila e 700 euro tra scuola d’infanzia, primaria, secondaria di primo grado e scuole speciali, i progetti didattici (12 mila euro complessivi all’Istituto comprensivo Battisti per primaria e secondaria di primo grado), i contributi alle scuole d’infanzia Suor Teresa Ballerini e Giuseppe Brollo (77 mila e 500 euro circa). Sugli adeguamenti strutturali, il Comune ha investito oltre 10 mila euro per l’adeguamento delle reti (cablaggio rete Lan e wi-fi delle scuole medie ed elementari) e 3000 euro per l’acquisto di nuovi arredi. Oltre alle cifre contenute nel Piano, sono da sottolineare le continue manutenzioni ordinarie e straordinarie rivolte all’area del polo scolastico ad esempio il rifacimento della copertura della palestra della scuola primaria con relativa tinteggiatura interna, il rifacimento parziale della copertura della scuola secondaria e la manutenzione della facciata della palestra e il rifacimento del manto stradale di parte di via Strameda.

Oltre a questo, sono di fondamentale importanza i progetti attivati nel corso dell’anno anche in collaborazione con associazioni locali, per ampliare le conoscenze e le esperienze dei ragazzi e tra questi vanno certamente evidenziati gli apprezzatissimi laboratori di lettura curati dalla Biblioteca, i corsi di educazione stradale, le attività sportive, l’educazione civica con il progetto del consiglio comunale dei ragazzi, l’educazione ambientale e la consulenza del Centro psicopedagogico, servizio che da anni affianca le insegnati e i genitori nella prevenzione dei disturbi dell’apprendimento, situato al primo piano dell’Arengario “Cesarino Monti”.”Siamo particolarmente orgogliosi di approvare un Piano per il diritto allo studio che presenta investimenti, non a parole ma coi fatti, non solo in linea con quelli dell’anno scorso ma addirittura aumentati, nonostante i tagli esasperati dello Stato centrale” ha commentato il sindaco Dante Cattaneo.

26112015