telos alato nov 2015SARONNO – Il centro sociale Telos vuole fare tris: dopo due sabati all’insegna dei concerti, che hanno richiamato centinaia di giovani nelle struttura di nuovo occupata in via Milano, ne è in arrivo anche un terzo: appuntamento nella notte fra sabato e domenica prossima con “Elettronight Telos rioccupato”, che inizia alle 22.30. A sfilare sul palco saranno tre band, si inizia con “Laforcah”, poi ci sono gli “Jungle riot” e quindi i “Wicked family”. Ed anche stavolta, come nelle precedenti occasioni, è annunciato il pienone.

La storica sede del centro sociale, nello stabile ex concessionario Alfa Romeo di via Milano angolo via Varese, è stata occupata per la terza volta a fine novembre, sabato 22 e da allora gli attivisti del Telos sono all’opera per risistemarlo dopo i ripetuti sgomberi avvenuti l’anno scorso; lo scorso weekend al lavoro ci sono stati i writers che hanno preso in consegna le facciate dello stabile. Fra anarchici e Amministrazione comunale nei giorni scorsi anche qualche scintilla verbale.

(foto: il Telos dopo gli ultimi interventi di tinteggiatura)

03122015

15 Commenti

  1. E allora Fagioli!!! … a quando il prossimo sgombero e il ripristino della legalità?

  2. … ma una telefonata alla SIAE e alla GDF?
    se di spettacolo si tratta che spettacolo sia, e allora, come farebbe un qualsiasi e onesto locale pubblico, si pagano le tasse!!!!

  3. speriamo mandino l’invito al Sindaco, così vede dal vivo le aree dismesse…..delle quali non c’è traccia di riqualifica, ma dello stadio subito

    • ta fe finta da fa ul ……. o no! , lo stadio è comunale, le aree dismesse private …. dasmetala de di scemà..

  4. Ringrazio il movimento culturale Telos per questa opportunità di socializzazione, completamente gratuita. La musica è importante e l’uguaglianza ancor di piu. Apprezzo la vostra lotta per una casa per tutti, a discapito dei palazzinari di saronno e di tutte le giunte che amministrando in modo indecoroso la citta hanno contribuito all impoverimento. Vi auguro un grande successo e che un giorno amministrerete vuoi questa citta,( perchè tanto il leghista non fa nulla di quello promesso, vergognati! la sicurezza , la legalita, ecc.. sono tutte balle, restituisci gli stipendi.)

  5. Certo che una bella retata un pieno concerto (non autorizzato) con tanto di cani antidroga, sarebbe proprio una bella cosa. Ma purtroppo, troppi figli/e di papà verrebbero denunciati per possesso di droga e poi magari dopo lasciarli andare tutti tranquillamente salire sulle loro auto aspettandoli tutti dietro l’angolo e ritirare na cinquantina di patenti. Ehhh sarebbe bello, ma purtroppo la potenza economico/politica dei padri di sti scombinati raccomandati non lo permetterebbero mai. E così lo schifo continuerà essere concesso e assecondato. CHE SCHIFO. Mo vi saluto e tanti auguri a tutti.

  6. TELOScordi il pagamento alla SIAE e qui si vede la vera grinta degli esattori SIAE , abituati a piombare come rapaci su inermi vittime troveranno il fegato di affrontare i TELOS ? la risposta alla prossima puntata della TELOSTORY

  7. mamma mia ma dove vivete? Siete mai stati a Berlino, Londra, Barcellona? Lì è addirittura la PA a finanziare i circoli sociali per la loro attività in quanto offrono a giovani e meno giovani un’alternativa all’eroina/cocaina che gira ampiamente nei privee delle discoteche di lusso e nei salotti bene e al piattume culturale che regna in tutta la zona (e non solo)

    • nel senso che la si può trovare lì a buon prezzo senza andare nei priveè ?!? … non capisco.

  8. Non voglio sentire nessuno lamentarsi che Saronno non è una città per giovani se poi quando si organizzano i concerti ci lamentiamo se è stata o no pagata la Siae, ma zitto e goditi lo show

  9. ma andate a lavorare… anarcocomunistelli coi soldi del papi.
    e quando fate le vostre manifestazioni idiote e senza scopo almeno portate rispetto per le proprietà altrui.

Comments are closed.