FOSSANO Saronno si aggiudica la prima vittoria fuori casa, un match sofferto che presenta il solito minimo comune denominatore di ogni partita degli amaretti: cedere sempre il primo set agli avversari ed anche a Fossano Cerbo e compagni non riescono a scardinare questa regola.

Per la legge della maledizione del primo set il Saronno di coach Leidi entra in campo molto teso e con un Cafulli febbricitante, gli amaretti sono estremamente fallosi e permettono ai piemontesi di portarsi avanti al primo time out tecnico (8-4). I varesini non riescono a ridurre il divario e Fossano spadroneggia sul campo con un muro che sembra invalicabile per Seregni e compagni (16-11). Un’invasione locale ed un muro permettono a Saronno di rifarsi sotto (16-14), ma sul 19-15 coach Leidi è costretto a chiamare time out discrezionale per rimettere in carreggiata i suoi; il set ormai è compromesso e Mattera e compagni chiudono agilmente sul 25-18.

Saronno ritorna in campo più concentrato e le due squadre procedono punto a punto fino al primo time out tecnico (7-8); un imperioso muro di Cafulli fa volare gli amaretti sul 9-13, e la grinta di Barsi trascina gli amaretti sul 12-16.
Coach Leidi da respiro al braccio armato saronnese inserendo Olivati come opposto sul 17-21, due muri chirurgici di Barsi portano gli amaretti sul 18-24 ed un’invasione dei piemontesi chiude il set a favore dei varesini (19-25).

Il terzo set procede sulla scia del secondo: Saronno è avanti al primo time out tecnico (7-8) e coach Leidi investe nell’esperienza di Capitan Spairani che subentra a Buratti (10-12), Seregni allunga sul 11-15 e un muro di Spairani fa suonare la sirena del secondo time out tecnico (11-16).
Sul 18-22 Petrelli cerca di far rifiatare i suoi chiamando un time out discrezionale, ma grazie a Ballerio con un attacco (20-23) ed un pallonetto (21-24) ed ad un muro di Spariani (21-25) Saronno si aggiudica il terzo parziale.

Fossano non molla, la voglia di vincere in casa li tiene in gioco e le squadre procedono a braccetto: 7-8, 12-12 con un muro di Spairani. Al secondo time out tecnico Saronno è avanti 15-16 ma non riesce a creare il divario per tirare il fiato, 19-20 con un muro di Barsi, ma Fossano non sbaglia più niente e schiaccia il piede sull’acceleratore chiudendo il set sul 25-22.

Gli amaretti hanno il killer instinct e la giusta cattiveria per lottare fino all’ultima palla del tie break: 6-8 al cambio campo, 9-14 con un muro di Spairani e chiudono agilmente sul 9-15 conquistando la prima meritatissima vittoria lontano dalla Dozio.

La prossima partita in calendario è al PalaDozio Domenica 13 dicembre alle 18contro i cugini Diavoli Rosa di Brugherio. Coach Leidi si aspetta un ulteriore crescita nelle prossime partite dai suoi giocatori

5-12-15 VOLLEY GOT TALENT FOSSANO – PALLAVOLO SARONNO 2-3
(25-18, 19-25, 21-25, 25-22, 9-15)

Volley Got Talent Fossano: Mattera, Dutto, Tomatis, Gunetto, Risso, Signorelli, Prandi (L), Bianchi, Vittone, Gallivanoni, Bergamin, Maccagno
allenatore: Petrelli Liano

Pallavolo Saronno: Coscione, Cafulli, Buratti, Barsi, Seregni, Ballerio, Cerbo (L), Marelli, Spairani, Olivati, n.e. Lella, Pizzileo, Guglielmo (L2).
Allenatore: Leidi Pierluigi