SARONNO – Missione a Malta per l’europarlamentare saronnese Lara Comi, per affrontare con il governo locale le scottanti tematiche della immigrazione.

Chi può permetterselo ottiene, in pochi mesi e praticamente senza controlli, un passaporto europeo con tutti i vantaggi che questo comporta e con tutti i rischi del caso. Dal terrorismo all’economia. Non ci accorgiamo che c’è un Paese Ue attraverso il quale un imprenditore proveniente da qualsiasi paese del mondo è libero di entrare in Europa e commerciare come crede prodotti stranieri.

A tener banco non solo la problematica legata ai “barconi” pieni di profughi e migranti che attraversano il Mediterraneo verso la stessa Malta e soprattutto verso la Sicilia; ma anche a relativa facilità, per chi dispone di una buona somma di denaro, di ottenere la cittadinanza di un Paese europeo, anche se non è nativo e non ha, magari, neppure un impiego in quella nazione.

(foto archivio)

13122015

8 Commenti

    • Mi congratulo con Comi per il suo modo di fare politica: serio, concreto, attivo, competente .

      E ovvio che i terroristi sostenuti alla grande da alcuni Paesi hanno forti risorse finanziarie a disposizione tali da permettere loro di acquistare anche la CITTADINANZA . in breve un ingresso con placet del governo maltese …

      Teniamo dentro gli aspiranti terroristi, senza aspettare che quegli stessi si buttino dentro i nostri teatri, i nostri stadi, i nostri musei e là decidano di perdere la vita, facendola perdere anche a noi

  1. Si sveglia dopo anni che affermava il contrario cara onorevole Comi??! Troppo facile seguire l’onda per non scomparire…ma ormai i cittadini hanno capito la vostra (dei politici) falsità.

  2. Bravaaaaaa Laraaaaaa.
    La Comi é la migliore!
    Se volete allego il link al CV o dei link a casaccio su YouTube di suoi interventi.
    Ricordo infine che chi parla male di Lara avrà dieci anni di sfortune.

Comments are closed.