polizia locale saronno (2)SARONNO – Quando si è ritrovato davanti gli agenti della polizia locale ha accellerato bruscamente per riuscire a seminarli dando così vita ad un inseguimento nel quartiere Prealpi che si è concluso con l’abbandono del motorino e una roccambolesca corsa del fuggitivo. Protagonista di quanto accaduto ieri sera, poco lontano dal confine con Rovellasca, un tunisino 27enne, volto noto alle forze dell’ordine, e agli arresti domiciliari ormai da qualche tempo.

Tutto è iniziato intorno alle 18,30 quando una pattuglia della polizia locale, in servizio in viale Prealpi ha notato due stranieri su uno scooter. Con l’intenzione di effettuare un controllo di routine (patentino e documenti del mezzo) gli ha intimato l’alt ma il conducente del ciclomotore invece di fermarsi ha accellerato. E’ nato un inseguimento ma il vantaggio conquistato in fase iniziale dai fuggitivi era tale che, qualche chilometro dopo, sono riusciti a lasciare il motorino e a rimasti a piedi dileguarsi di corsa alla periferia cittadina. Gli agenti però sono riusciti a riconoscere uno dei due occupanti: era un 27enne di origine tunisina che gravita a Saronno ormai da diversi anni tanto da essere stato arrestato in un paio di occasione anche dagli stessi vigili. Ad esempio nel 2010 erano scattate le manette per resistenza a pubblico ufficiale. Al momento risultava essere agli arresti domiciliari e proprio “l’evasione” potrebbe essere il motivo per cui non si è fermato al controllo. Gli accertamenti della polizia locale per far chiarezza sull’accaduto sono in corso.

(foto archvio)

18122015

6 Commenti

  1. Pluripregiudicato agli arresti domiciliari… è normale che sia in giro in scooter! Siamo in italia, vengono qui apposta!

  2. certo che dare i domiciliari ad un tunisino “pluridecorato” del genere è come mettere un lupo affamato in un recinto di galline!!!!
    l’itaglia … un paese STUPEFACENTE

Comments are closed.