Gianangelo Tosi (Fdi)SARONNO – “Musica a volume altissimo a notte fonda per la gioia dei fortunati vicini, bestemmie urlate ripetutamente al microfono a ritmo di quella musica, esplosioni, gente che urina per strada”. 

Inizia così il commento dell’assessore agli Affari generali e ai Servizi Sociali Gianangelo Tosi dedicato alla festa “da cinepanettone” organizzata la notte della vigilia di Natale dai ragazzi del centro sociale Telos. 
L’esponente della Giunta del sindaco Alessandro Fagioli ha condiviso il post pochi minuti dopo un passaggio davanti al nuovo Telos situato tra via Varese e via Lainati. 

E continua: “Questa è la notte di Natale dei brillanti giovani dello spazio autogestito del Telos. Questo è ciò che ho visto ed udito nel mio giro notturno col mio cane. Purtroppo il telefonino era scarico e non ho potuto chiamare i carabinieri che mi auguro siano stati avvertiti da qualcun altro e siano intervenuti. Vorrei sapere da questi democratici giovani che ci sia di rivoluzionario nel dare fastidio, sporcare ed offendere. Oltre che nel violare la proprietà altrui e collegarsi abusivamente alla corrente che qualcun altro, forse tutti i cittadini saronnesi pagano, giacché non credo che abbiano stipulato un regolare contratto di fornitura”. 

Non manca una dura chiosa politica: “Non commettono reati a sufficienza per essere perseguiti? No, vero: il reato grave viene commesso da chi fa il saluto romano”.

25122015

17 Commenti

  1. certo che un assessore di una giunta efficientissima che gira col telefono scarico: chissà se almeno aveva il sacchettino per gli escrementi del suo cane….

  2. Tosi don Camillo, Banfi sacrestano, Colombo Tribulale del Popolo, manca solo Peppone!

  3. Il saluto Romano non è reato, è un gesto d’onore verso il popolo della grande Roma da qui discendiamo, poi se qualcuno lo vuole sempre legare al fascismo perché vive ancora nel passato dovrebbe svegliarsi e scoprire che siamo nel 2015!!. E trovo molto peggio tutte le imbrattature anarchiche che hanno rovinato TUTTI i muri di Saronno eseguite dagli “amici di qualcuno ” (vero cristoforo?). Finché QUALCUNO continuerà a spalleggiare questi delinquenti e a difenderli non ce ne libereremo.

    • Buon anno signor anonimo.I miei amici li scelgo con cura e capisco che Lei difficilmente lo potrebbe essere.
      la saluta anche il mio gatto che si chiama Cristoforo.

    • “da qui discendiamo”. Lei è un eroe della grammatica. che in onore Suo chiameremo drammatica.

  4. ma dopo aver condiviso il post non poteva chiamare i carabinieri ? e cmq fatevene una ragione il saluto romano come l’apologia del fascismo in italia è reato cari i mie onestoni in camica verde

  5. Gent.issimo Sign Colombo al posto che soffermarsi su ideologie passate,che sono comunque da controllare,perché non usa i suoi commenti (se veramente vuole fare opposizione) per chiedere a molti assessori COME FANNO A VIVERE CON 0 EURO ALL’ANNO o 4000 euro DA COME RISULTA dalla loro dichiarazione dei redditi visibile (difficoltosamente) sul sito del comune.

    • Signor anonimo con questa sua lo sta chiedendo Lei.
      Temo pero’ che non avrà risposta facile dirle che come anonimo non verra’ preso in considerazione .

  6. Ragazzi, ma li avete visti in faccia quelli del Telos?
    I barboni che dormono nei cartoni in stazione centrale, sono più puliti e pettinati di loro.

    • Si ma i primi lo fanno per necessità, i secondi per scelta, per contestare il sistema, la villa di papà li annoia, devono trovare qualcosa di alternativo alla normalità…
      Solo bambocci viziati

      • Concordo pienamente, c’è una canzone che in sintesi dice che questi contestatori vogliono combattere il sistema e il suo ritornello fa così ” Dal G8 al W.T.O.,
        Cosa c’entri non lo so,
        Fingi di opporti ma,
        Ben diversa è la realtà!
        Da Seattle a Davos,
        Feccia rossa on the road,
        Poi di sera te ne vai,
        Coca, Motorola e Nike!”
        Sicuramente le serate sono sponsorizzate dai soldi del paparino.

  7. Con la stessa sollecitudine con cui ha inviato il post, poteva chiamare i Carabinieri. Anzi, magari invertendo la scala delle priorità (mettendo al primo posto i Carabinieri, come avrebbe suggerito buon senso e dovere), così da preservare la batteria.

    Ad ogni modo, una volta rincasato, ha chiamato i Carabinieri?

    Infine: a chi si sta rivolgendo? Il pubblico saronnese già conosce e denuncia il problema: si appelli al Delegato per la Sicurezza Cittadina.

  8. questo fa l’Assesore e fa il piangina? E no eh….!! Il telefono scarico? ma per cortesia…

Comments are closed.