carabinieri (2)SARONNO / LOCATE VARESINO – Prime certezze sulla morte del 26enne albanese portato l’altra notte all’ospedale di Tradate da due connazionali. Il ragazzo era ferito da un colpo d’arma da fuoco alla bocca e per lui non c’è stato niente da fare. Le indagini avviate dai carabinieri della Compagnia di Saronno, competenti per territorio, hanno portato a chiarire il luogo dove è avvenuto il ferimento mortale, ovvero un appartamento, forse proprio dove il giovane abitava, nella vicina Locate Varesino.

Rimangono tutti da stabilire i contorni dell’accaduto e cioè se lo stranieri sia stato vittima di un omicidio, oppure se si sia trattato di uno sparo accidentale; e comunque i contorni di questa per ora misteriosa vicenda. Ad indagare anche i carabinieri del comando di Cantù; un connazionale del ragazzo morto è stato a lungo ascoltato nel corso della giornata di ieri, ma non sono noti ulteriori sviluppi dell’inchiesta. Si cerca anche la pistola.

(foto archivio)

01012016