SARONNO – Bottiglie di vetri in frantumi e residui di fuochi d’artificio un po’ ovunque: sono i resti rimasti in piazza Libertà del “non Capodanno” di Saronno . Anche quest’anno, malgrado il ricco programma di eventi per le feste, l’Amministrazione comunale ha deciso di non proporre eventi per la notte di San Silvestro. I saronnesi si sono ritrovati per festeggiare così in famiglia o nei locali cittadini e il centro è rimasto una zona fantasma almeno fino alle 23,30. Per il countdown si sono ritrovate in piazza un centinaio di persone: brindisi e tanti tanti botti. A raccontarlo i resti rimasti in piazza e rimossi con un intervento straordinario nella mattinata di Econord. Gruppi di ragazzi si sono divertiti a sparare ogni tipo di botto e gioco pirotecnico sotto i portici e in ogni angolo della piazza Libertà almeno fino alle 2 quando la città è tornata nuovamente deserta. Niente spettacolo pirotecnico malgrado siano stati moltissimi i saronnesi, soprattutto quelli residente ai piani più alti che da finestre e terrazzi si sono goduti i colori e le coreografie realizzate nei comuni limitrofi, a partire da quelli sparati dai locali al confine con Solaro.

01012015

3 Commenti

  1. Sempre piú convinto che per il prossimo capodanno Fagioli deve emettere l’ordinanza “no botti” come ha fatto Cislago. Poi il Banfi deve darsi da fare per organizzare una serata in piazza con concertone e fuochi artificiali. Ma la domanda sorhe spontanea: ce la faranno a mangiare il prossimo panettone? Fagioli si, Banfi s’è bruciato con la possibilitá che gli è stata data da Sac nel 2015. Chi sará il nuovo assessore? ….la parola adesso passa a Strano che il nome sicuramente l’ha giá.

  2. Vetri rotti e botti in piazza, la situazione è sotto controllo come l’anno scorso con il sindaco Porro.

  3. Ehi fagioli! Ma non dovevamo essere sicuri e tranquilli dal 15 giugno in poi? Questo avevi promesso e io ci sono cascato! MI HAI PRESO IN GIRO!! E NON SONO SOLO

Comments are closed.