valioni SARONNO – La scelta dell’Amministrazione di chiedere lo sportello immigrati presente in Municipio ha suscitato una forte presa di posizione dell’ex vicesindaco Valeria Valioni che per l’Amministrazione guidata dal primo cittadino Luciano Porro si occupava proprio dei Servizi sociali.

“Sono davvero senza parole – ha dichiarato appena appresa la notizia – perchè lo sportello immigrati, presente in comune ormai da oltre dieci anni, offriva un servizio molto efficace e prezioso non solo per gli stranieri ma anche i saronnesi che avevano bisogno di avere informazioni a partire datori di lavori che devono assumere o gestire rapporti di lavoro per immigrati. Penso ad esempio anche alle famiglie che hanno necessità di avere una colf o una badante”. E continua: “Avendo personale e spazio dedicato lo sportello era in grado di fornire informazioni molto precise e dettagliate con un costante aggiornamento con le ultime modifiche normative”.

L’ex vicesindaco solleva anche altre perplessità: “Il Comune di Saronno è inserito in piano di zona che comprende diversi progetti e diversi comuni tutti muniti di sportello immigrati come può unilateralmente l’Amministrazione cambiare i servizi offerti?”.

14012015

9 Commenti

  1. Facciamo così: visto che è un servizio PER GLI IMMIGRATI che applichino un imposta SOLO ai migranti e ai sinistroidi che lo vogliono. Alla maggioranza dei cittadini non importa spendere i soldi (già pochi) per servizi UTILIZZATI SOLO DA UNA NICCHIA PRIVILEGIATA!

    • Come i pochi soldi (oltre 80.000 €/anno) per il capo dello staff del sindaco?!? Ma fammi il piacere

  2. Efficace per i saronnesi?? Efficace per i clandestini e immigrati CHE NON SONO ITALIANI, QUINDI SARONNESI!

    • Bene, quando lei sarà anziano e le metteranno accanto una badante bielorussa a chi si rivolgerà per le pratiche? Non ne troverà di donne italiane che faranno questo lavoro e ovviamente non vorrà dare lavoro a un’immigrata clandestina!

  3. Quando sarò anziano avrò qualche soldo in più risparmiato dal non aver speso per uno sportello inutile! E al massimo farò 2 minuti in più di fila…o probabilmente si svolgeranno le pratiche PER VIA TELEMATICA senza costi di personale, che verrà magari assunto in polizia per il far west a qui per queste politiche dell’accoglienza andremo a finire!

    • Allora facciamo 2 conti: lo sportello costerà su per giù 100.000 Euro all’anno. Grazie alla saggia decisione dell’amministrazione comunale di Saronno, visto che in Lombardia ci sono circa 9,8 milioni di abitanti, ognuno di noi avrà risparmiato circa 1 cent di Euro all’anno!
      Evviva siamo ricchi!!!

  4. Cittadino che non ne può più, sei tu un eroe! Sono spesso concorde con i suoi commenti e ho preso in “prestito” una parte di nick…ma io non ne posso di più più 🙂

Comments are closed.