Home Primo piano Uboldo: telecamere contro i furbetti senza assicurazione e revisione

Uboldo: telecamere contro i furbetti senza assicurazione e revisione

217
20

polizia locale uboldo (2) UBOLDO – Non è passata inosservata ieri mattina la presenza dei tecnici che posizionavano le nuove telecamere lungo via 4 novembre. Le ipotesi degli automobilisti sono state davvero le più fantasiose, a partire da un nuovo temutissimo sistema di controllo della velocità, ma a far chiarezza sull’operazione è stato il sindaco Lorenzo Guzzetti.

“Queste telecamere servono per il controllo costante di assicurazioni e revisioni scadute con relativa sanzione amministrativa. Non ci crederete, ma quando mi raccontarono questo sistema la mia prima domanda fu “ma c’è così tanta gente che non paga l’assicurazione?”. La risposta in tempo reale dell’azienda, collegandosi a un Comune che già aveva in funzione quel sistema, mi lasciò senza parole. In pochi minuti tantissime auto passate sotto il “varco” venivano rilevate senza assicurazione. Una follia civica, a pensarci bene”.

Ma non solo: “Un altro controllo verrà fatto con la telecamera posta in piattaforma ecologica e, nel 2016 e 2017 prevediamo di risistemare tutto il sistema di videosorveglianza uboldese già esistente e implementarlo”.
Diversi i ringraziamenti del primo cittadino: “Bravo Luca, giovane assessore alla sicurezza che ha seguito con precisione tutto il progetto lasciato dal suo predecessore Marco Mazzuccato, e bravi tutti i ragazzi della Polizia Locale di Uboldo che da oggi hanno uno strumento in più per la sicurezza stradale. Voglio sempre ricordare con orgoglio che fu il mio primo comandante Pietro Cucumile, a credere per primo in questo sistema tanto da farci diventare nell’ormai lontano 2009 il primo Comune della zona dotato di questi sistemi di controllo. Ora sono passati 7 anni e, come tutte le cose soprattutto tecnologiche, siamo arrivati a sistemi avanzatissimi che contiamo di vedere presto anche qui a Uboldo”.

20 Commenti

  1. Saronno prendi esempio! E anche per i controlli della gente che passa sempre col rosso al semaforo di via San Pietro……

  2. Siii, anni fa Uboldo faceva multe col tred assurde sulla saronnese. Speriamo che controllino solo l’assicurazione, ma dubito

  3. Benissimo, ma speriamo che la cosa valga anche per glio stranieri: dato che non pagheranno mai le multe, sequestro immediato dell’auto e ritiro patente (se ce l’hanno!!!?)

  4. Ottimo. Peccato che a Uboldo abbiano tolto quelli per rilevare chi passava col rosso ai semafori… non ho mai capito perché, visto che multavano SOLO chi passava col rosso…

      • Perché evidenetemente il nuovo sindaco Guzzetti aveva fatto demagogicamente campagna elettorale contro il rilevatore, che aveva ridotto i passaggi a tutto rosso da 1.151 (settembre 2005, con un solo semaforo attivo) a 34 (dicembre 2006, con due semafori attivi). Dati che smentiscono pure il “era stato messo per far cassa”.
        Chi avrebbe mai stabilito che era tarato male? Il rilevatore era omologato e nel maggio 2006 gli allora Giudici di Pace di Saronno effettuarono un sopralluogo per verificare la regolarità delle apparecchiature installate senza rilevare alcuna anomalia. Se poi la giurisprudenza nazionale è intervenuta su tutti i rilevatori – e non specificamente su quello di Uboldo – è un altro discorso (e comunque è avvenuto dopo la rimozione da parte di Guzzetti).

      • Sui quei rilevatori, che avevano reso sicura tutta la zona picchiando duro su chi passava col rosso, sarebbe meglio non straparlare e informarsi bene.

      • Era tarato benissimo e la contravvenzione avveniva come da regolamento col doppio rosso quindi francamente NON CAPISCO di cosa lamentarsi, visto che puniva SOLO chi passava col rosso. Quest’espressione “far cassa” è semplicemente assurda e usata a sproposito, visto che questi sistemi colpiscono unicamente chi non rispetta le regole e quindi non rispetta gli altri. Non ho mai preso una contravvenzione, né quando mi è capitato di passare col giallo, né una volta che sono transitato col verde ma davanti si sono tamponati e siamo rimasti bloccati al centro… ripassando poi col rosso. Eppure niente sanzione come è logico che sia visto che MAI sono passato col rosso. Se si fa cassa con chi non rispetta le regolee e non rispetta l’incolumità altrui, ben venga, facciamo cassa!

  5. Ottimo e Fagioli desciuless a farlo anche a Saronno! Desciuless! Desciuless! Desciuless! Desciuless!

  6. Ottima iniziativa, dovrebbero metterle in tutti i comuni.
    Moltissima gente circola senza assicurazione e in caso di incidente spesso scappa…e a noi restano i danni da pagare.

  7. Benissimo questo controllo, ma non facciamo le vergini. E’ stato messo solo per fare soldi senza fare del male ai propri elettori locali. Perché altrimenti la priorità di chi amministra con coraggio sarebbe quella di mandare i vigili in giro per Uboldo a stroncare la vergognosa sosta selvaggia, ovunque e comunque. Un paese dove non vedi un vigile neanche con il lanternino. Intanto tutti posteggiano dappertutto. Per non parlare del passaggio pedonale all’altezza di un colorificio in via Sanzio, dove un furgoncino è spesso posteggiato spavaldamente sopra le strisce in uno dei punti più pericolosi del paese. Ma già, lì si rischia di multare un elettore se non addirittura qualche privilegiato.

  8. Giovedì ho assistito io mentre i vigili multavano un’auto sulle strisce davanti al colorificio,la cosa sporca era che l’auto era di una mamma che in tre minuti andava a prendere il suo bimbo/a all’asilo e a quell’ora non c’è posteggio li

  9. Quindi spiegatemi: Guzzetti fa campagna elettorale per il primo mandato e promette di togliere i rilevatori, poi, durante il secondo mandato, li rimette? Un genio!

Comments are closed.