17012015 sant'antonio sagra (32)SARONNO – Si rinnova domani il secolare appuntamento della città degli amaretti con la sagra di Sant’Antonio, l’evento che segna la fine del ricco calendario di eventi organizzato per celebrare il santo del Lazzaretto.

La giornata si aprirà alle 9.30 con l’animazione del “borgo contadino” con personaggi in costume d’epoca (1800), gli animali di corte e i giochi per grandi e piccini. Nella zona tra via D’Annunzio e Concordia spazio alle bancarelle del tradizionale mercato con tutti gli elementi della tradizione. A pranzo degustazione di piatti della tradizione con la polenta, la trippa “alla lombarda” e panini con la salamella.

Dalle 14 alle 19 si terrà la benedizione degli automezzi all’oratorio San Giovanni Bosco mentre alle 15 davanti alla chiesetta don Alberto Corti benedirà gli animali.

Gran finale alle 21,30 nel parchetto degli Alpini quando per la prima volta sarà acceso il falò di Sant’Antonio. E’ una novità introdotto quest’anno per la prima volta malgrado da tempo ormai i volontari volessero arricchiere il programma che prevede una settimana di eventi con il corteo storico con oltre 800 figuranti. Quest’anno per la prima volta è arrivato il nullaosta dell’Amministrazione e così si potrà accendere la pira e il fuoco.

16012015

7 Commenti

  1. chissà che inquinamento a seguito del falò…..lunedi Saronno si risveglierà sotto una coltre di nebbia e di cenere!!!

    • Poi invece proseguirá quello continuo e costante delle pizzerie von forno a legna e dei riscaldenti a pellet! Ma questi inquinanti non vanno contro le tradizioni.

  2. Veramente non sarà la prima volta ma la ripresa di una tradizione: fino a non molti anni fa promotori del falò erano gli scout di Saronno.

  3. A proposito, se è una tradizione secolare perché dire “per la prima volta”?

  4. pensando alle pizzerie con forni spenti x far contenti 4 ecologisti fuori testa ..mi vien ”tristezza”…Spero che non si arrivi mai ad una cretinata del genere,…..

Comments are closed.