SARONNO – Alla fine dell’anno scorso aveva fatto visita anche a Saronno: il riferimento va al circo che nei giorni scorsi aveva invece messo le tende alle porte di Varese, e dove nei giorni si sono presentati i carabinieri dell’Ispettatorato del lavoro e quelli del Nucleo radiomobile del comando provinciale. E per i responsabili dello spettacolo viaggiante sono stati guai grossi: in tutto per irregolarità di varia natura sono state distribuite sanzioni per ben 150 mila euro per violazioni sulle norme del lavoro; ed è stato disposto che l’eventuale ripresa dell’attività sia condizionata al sanare le molte posizioni irregolari che sono emerse.

carabinieri (1)

Infatti, c’erano ben sedici dipendenti (italiani e stranieri) “in nero”, fra essi anche un ragazzino al di sotto dei 16 anni di età, i cui genitori sono stati deferiti all’autorità giudiziaria. Il titolare dell’attività circense, un sessantenne italiano, è stato a sua volta denunciato: ora deve rispondere della inottemperanza alle norme per la sicurezza nei luoghi di lavoro.

(foto archivio)

30012016

2 Commenti

  1. A Saronno tutto a posto …poi vai a Varese non c’è nulla in regola: come mai? Chi dá le autorizzazioni a Saronno non controlla? Chissá come si chiama? Sará forse forse …. l’ASSESSORE mister B voluto da Fagioli e in forza “apparente” a allo scomparso movimento SAC? Circensi: facciamone a meno! Fagioli …ritiragli la delega.

Comments are closed.