ex cantoni dall'alto (5) SARONNO – “Dobbiamo ancora una volta constatare che, nonostante il diffuso clamore suscitato dalla chiusura al pubblico dell’ultima Commissione Ambiente e Urbanistica del 12 dicembre scorso, ancora nulla viene pubblicato dal Comune sulla prossima convocazione della Commissione Ambiente di sabato 6 febbraio, alle ore 10, presso l’ufficio urbanistica del Comune (1° piano)”.

Inizia così la nota inviata stamattina da Ambiente Saronno Onlus – Comitato Acqua Bene Comune in merito alla prossima riunione della commissione.

“Ricordiamo che la seduta è aperta al pubblico e che dovrebbe essere adeguatamente pubblicizzata affinché la cittadinanza vi possa partecipare!
Chiediamo che non si ripeta mai più l’espulsione del pubblico dalla sedute delle Commissioni, sopratutto se riguardano temi ambientali e di salute pubblica e che le riunioni vengano pubblicizzate sui media comunali.

Chiediamo inoltre che le analisi periodiche sullo stato dell’acqua e dell’aria tornino ad essere pubblicate sul Saronno 7 e sul sito comunale, affinché i cittadini possano esserne costantemente informati.

Lo stato di degrado dell’aria e dell’acqua del nostro territorio è tale che l’informazione debba essere assolutamente garantita e che interventi urgenti vadano immediatamente presi e condivisi con la cittadinanza.

Sulla bonifica dell’area Cantoni non è possibile attendere oltre! Sono passati ormai più di 6 mesi dall’ultima Conferenza dei Servizi (3 luglio 2015) che prendeva finalmente atto dell’inquinamento da percloro della falda causato dalle precedenti produzioni in quell’area (sempre negate dalla proprietà) e che andavano approfondite con urgenza le indagini per concludere definitivamente il progetto di bonifica, determinandone i relativi costi e avviare finalmente le misure urgenti di messa in sicurezza e di bonifica di tutta l’area.

Abbiamo invece appreso che la prossima Commissione Ambiente dedicherà alla Cantoni solo un timido ultimo punto all’ordine del giorno (“verifica su eventuali aggiornamenti in essere”), e questo ci sembra davvero ormai paradossale oltre che tardivo!
Torniamo a chiedere che il Comune si attivi per la definitiva chiusura del progetto di bonifica con la convocazione di una Conferenza dei Servizi e che nel frattempo si attuino da subito tutte le misura di tutela della falda necessarie (messa in sicurezza).
Chiediamo ancora che il progetto di riqualificazione dell’area venga discusso pubblicamente in un Consiglio Comunale aperto dove la cittadinanza possa essere informata e resa partecipe del futuro di questa importante parte della città, non certo al chiuso di una riunione di Giunta!

Partecipiamo alla seduta della Commissione Ambiente del 6 febbraio prossimo

03022015

3 Commenti

  1. Soprattutto sarebbe opportuno avvisare quando si procederà alla demolizione della vecchia fabbrica, perchè chi abita vicino rischia di respirare cose poco simpatiche….

  2. Questa voglia di partecipare tutto d’un tratto appare ancora una volta politicizzata e strumentale…ma si sa che certi personaggi non riescono a vivere lontani dai riflettori, ed ogni giorno si inventano sigle nuove.

  3. bla bla bla saronnesi ….. sulle aree dismesse ……e intanto a Gerenzano ( leggete gli articoli )

Comments are closed.