UBOLDO – “Torna di moda l’area cani. Ma, notiziona, questa volta a riportarla in auge non è una forza “politica”. Questa volta è un “professionista” a tirare in ballo l’area cani”. Inizia così un ironico comunicato stampa della lista civica di opposizione Per Uboldo, rappresentanta in consiglio comunale da Alessandro Colombo.

Non vogliamo entrare nel merito della proposta del “professionista” e del fatto che la sua idea “sia assolutamente apolitica e del tutto popolare”, ma capiamo perfettamente il risentimento del gruppo “+ Giovani x Uboldo” e siamo al loro fianco. Innanzitutto i “+ Giovani x Uboldo” finora sono stati gli unici a presentare un progetto serio con tanto di individuazione dei luoghi e dei costi di realizzazione.

Tutto il resto che è uscito e apparso sui giornali o sui social sono solo chiacchiere. Non possiamo però commentare una dichiarazione del “professionista” in questione che testualmente dice “è ovvio che se un’idea arriva dall’opposizione venga massacrata. Saranno anche dei giovani ma fanno riferimento a Per Uboldo e tanto basta per la Giunta”. Ma stiamo scherzando? Ci auguriamo veramente che non sia questa la motivazione per la quale l’Amministrazione comunale non ha accolto la proposta del gruppo “+ Giovani x Uboldo”. Altrimenti sarebbe grave, soprattutto dopo i bei discorsi sulla Concordia e sulla comunione di intenti declamati in occasione dell’inaugurazione della nuova aula consiliare.

I giovani vanno incentivati a partecipare alla vita politica e una volta che hanno voglia di partecipare con delle idee, giuste o sbagliate, li stronchiamo in questo modo? Complimenti.

18022016