23052014 chiusura campagna elettorale Lara Comi  (11)SARONNO “Telos può occupare solo uno spazio: la galera. Quello è il loro posto”: è questo lo stringato ma decisamente forte commento dell’europarlamentare di Forza Italia Lara Comi alla notizia della nuova occupazione realizzata dai ragazzi del centro sociale saronnese nel pomeriggio di oggi”. Alle 13, infatti, i giovani sono entrati nell’ex centro per l’impiego, tra via Pasta e piazza Indipendenza esponendo uno striscione e salendo sul tetto.

Già ieri, come del resto aveva fatto in diverse occasioni nel recente passato, l’europarlamentare aveva usato parole forti per chiede che il corteo organizzato per dire no agli sgomberi non fosse consentito: “Il corteo annunciato dai ragazzi di Telos a Saronno per sabato va
fermato: è ora di dire basta e di dare un segnale forte perchè non possiamo tollerare di dare spazio a personaggi poco raccomandabili”.

Non stupisce quindi quest’ultima presa di posizione in cui ancora una volta si scaglia contro il centro sociale che in città è attivo ormai da 9 anni.

04032016

 

16 Commenti

    • Sono d’accordo con On Comi .
      Mi sia concesso aggiungere alcune riflessioni
      a-se uno stabile è non abitato ci possono essere mille e più motivi da parte di un proprietario, che non devono essere a mercè di nessuno.

      b- Non è ammissibile un’occupazione abusiva fatta da persone amanti dell’illegalità, quindi non disposte a rispettare i loro obblighi ed ad assumersi delle responsabilità.

      c-Sono quindi i proprietari degli stabili , come tutti noi cittadini vittime sul nostro stesso territorio.

      d- L’abusivismo, quindi, è una tragica macchia dell’ amministrazione locale, che non sempre agisce in maniera soddisfacente per assicurare la parità dei diritti tra tutti gli utenti dei vari immobili nel territorio.

      e- Gli abusivi sono Perbenisti nel manifesto di intenti, ma di fatto profondamente incoerenti dal momento che rubano soldi allo Stato e, di riflesso, ai cittadini stessi.

      f-C’è chi continua ad occupare unicamente per aver luoghi dove fare altro, fare fatti propri… Ma noi cittadini lavoratori, che pagano le tasse abbiamo di meglio da fare e da pensare

    • Conta dei danni
      -non può che partire dall’agenzia delle entrate di via Roma sicuramente l’obiettivo più martoriato.
      -Sono stati lanciati sassi contro la facciata e gavettoni di vernice gialla, verde e rosa.
      -Graffitti con slogan contro le forze dell’ordine, contro il lavoro e con omaggi al Telos sono stati realizzati su tutte le banche e le agenzie interinali trovati lungo il percorso.
      -Presi di mira con slogan a sostegno degli immigrati, con un riferimento anche a Calais, anche muri di edifici privati come quello della Fondazione Gianetti.

      per non parlare della scritta “Cloro al clero” realizzata con lo spray rosso sulla chiesa di San Francesco.

      Fagioli servono fatti non annunci

  1. A quando i fatti ???
    Troppe parole da parte di tutti. Grazie x la presa di posizione dell’europarlamentare.
    Domani vedremo chi fa cosa è come.
    Grazie anche all’amministrazione che si è subito attivata.

  2. Grazie davvero dell’intervento, siamo ai soliti bla bla bla…ora hai risolto il problema telos, ok anche oggi ti sei guadagnata la pagnotta ( oserei dire ) d’oro

    • Anonimo siamo ai soliti BLA BLA BLA dell’amministrazione di chi si è preso in carico l’ONORE e l’ONORE di provvedere .

      Che fa il SINDACO che si è dotato pure di un oneroso STAFF, a spese nostre..?

      Inutile e improduttivo dichiarare d’aver chiesto lo sgombero ( oggi ce n’è un altro )

      Sarebbe auspicabile , vista la presenza dello staff di SOSTEGNO di produrre una SOLUZIONE DEFINITIVA se in grado .

      In caso contrario rifletta e lasci l’incarico

  3. Mi piacerebbe vederla domani in prima fila contro il corteo invece di starsene rinchiusa in casa a blaterare e basta

    • Mi piacerebbe vedere in prima fila il sindaco e accoliti , invece di stare in casa o mostrarsi a eventi o comunicare il cambio di colore di un sito .

    • Anonimo Eccoci ai #fatti di un’amministrazione che ha fatto dell’ordine e della sicurezza una bandiera elettorale , ma nei fatti capace solo di parlare di siti, di negare colori a giornalini (libertà democrazia?)
      Del problema #centrisociali se ne occuperà forse lo STAFF … mah

  4. Il secondo motivo per cui si deve eliminare il Telos è che ogni volta che sta banda esce allo scoperto e manifesta, subito dopo esce la Comi a dire cose ovvie e a guadagnare spiccioli di voti.
    Ma non può rimanere a Bruxelles senza il collegamento a internet ?

    • Credo che Telos vada eliminato a tutela dei DIRITTI inalienabli dei CITTADINI, della LEGALITA’, della SICUREZZA , del DECORO della città… tutti DIRITTI sconosciuti a Luke67

Comments are closed.