Giulio RegeniSOLARO – L’avranno notata in molti, specialmente oggi che è giorno di mercato, la bandiera esposta dalle finestre degli uffici del comune di Solaro a sostegno della ricerca della verità nei drammatici fatti occorsi a Giulio Regeni, il giovane studente italiano morto in circostanze sospette in Egitto, dove si trovava per motivi di studio. Da qualche giorno infatti, l’amministrazione del sindaco Diego Manenti ha fatto proprio l’appello lanciato da Amnesty International Italia con Repubblica, la campagna “Verità per Giulio Regeni”. Proposta dal gruppo consigliare di maggioranza Insieme per Solaro, la campagna, alla quale ha aderito in blocco tutta la giunta comunale, sarà sostenuta con ogni mezzo ed in ogni forma. «Il Comune di Solaro condivide le finalità dell’iniziativa. Importante è tenere alta l’attenzione sull’omicidio del giovane ricercatore e sensibilizzare al rispetto dei diritti inviolabili ed universali come la libertà di ricerca e libertà di studio» – si legge nella nota ufficiale diffusa dall’assessore alla Cultura Monica Beretta. La bandiera rimarrà esposta in bella vista sulla facciata principale della villa comunale.

31032016